Lite scalette duomo, lo straniero era già stato cacciato a luglio

Terrore in centro a Perugia stranieri si prendono a calci, pugni e bottigliate

Lite scalette duomo, lo straniero era già stato cacciato a luglio

Il gambiano di 34 anni era stato già allontanato dai carabinieri per ubriachezza molesta. Era luglio 2019 quando sulle scalette del Duomo mentre dava in escandescenze sotto l’effetto dell’alcol. Il ragazzo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio durante l’aggressione avvenuta davanti alla Cattedrale di San Lorenzo a Perugia.

Il 34enne, colpito con un coltello da un connazionale, è domiciliato alla Caritas con un permesso di soggiorno, dopo la richiesta di un permesso di protezione speciale.

Questo è solo uno dei provvedimenti emessi frutto del Daspo urbano, prima dell’emissione di un vero e proprio Daspo da parte del questore. Ci sono anche mendicanti, parcheggiatori abusivi e prostitute che sono state allontanate. Nella zona di Ponte San Giovanni le donne sono state allontanate dai carabinieri. Si tratta di 4 romene che adescavano gli anziani all’esterno della chiesa.

Una di loro era stata sorpresa a offrire prestazioni sessuali davanti alla chiesa e alla scuola materna, elementare e media. La polizia locale aveva a sua volta allontanato una zingara che chiedeva l’elemosina alle scale mobili della Rocca Paolina e un uomo sorpreso a urinare in via Danzetta.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
16 × 3 =