Investito e lasciato agonizzante in un fosso, svolta nelle indagini

Donna trovata morta nella vasca da bagno della sua casa, malore

Investito e lasciato agonizzante in un fosso, svolta nelle indagini

Un’auto sarebbe stata individuata dai Carabinieri. Si tratterebbe di un’utilitaria che sarebbe compatibile con i pezzi di carrozzeria ritrovati lungo il tratto di strada dove è avvenuto l’investimento del ventenne, residente a Gualdo Tadino. Le indagini dei carabinieri della stazione di Gualdo Tadino e della Compagnia di Gubbio, coordinate dalla Procura della Repubblica di Perugia, si sarebbero concentrate sulla ricerca della vettura.
La vettura, fortemente danneggiata, sarebbe stata portata ad una nota carrozzeria cittadina per effettuare una riparazione dopo un presunto incidente con un mezzo pesante. Secondo alcune indiscrezioni – scrive Perugiatoday.it -, i militari avrebbero definito compatibili i pezzi ritrovati con le parti danneggiate. Dall’auto si poi è risaliti risaliti al proprietario e – secondo quanto scrive Perugiatoday.it – una persona sarebbe stata ascoltata nel tardo pomeriggio di oggi dai Carabinieri.
Il giovane è stato lasciato agonizzante in un piccolo fosso e non si esclude che possa essere stato investito addirittura la sera prima. E’ stato ritrovato in condizioni drammatiche il giorno dopo da un passante che ha dato l’allarme. Il giovane è stato operato dai medici del Santa Maria della Misericordia di Perugia. Le sue condizioni restano gravissime e la prognosi è ancora riservata.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*