Inchiesta sanità, Faleburle, argomenti esame ricevuti per sms

Inchiesta sanità, Faleburle, argomenti esame ricevuti per sms

Inchiesta sanità, Faleburle, argomenti esame ricevuti per sms, ma non li aveva chiesti

Mauro Faleburle ha ammesso di aver ricevuto per sms gli argomenti delle prove proprio dal chirurgo cardiovascolare, presidente della Commissione, e ammette di aver tentato di dare una “cazzata” a Emilio Duca il giorno prima della selezione, in cui aveva raccomandato un medico in servizio a Foligno, per il concorso di maxillo-facciale. Era una penna, una parker, dice Faleburle. E’ quanto scrivono oggi i quotidiani locali.

Ieri l’interrogatorio di garanzia del cardiologo è durato meno di un’ora. Il gip Valerio D’Andria che ha emesso un’ordinanza nei confronti del cardiologo, sospendendolo per un anno dal servizio. Il suo difensore Franco Libori, però, chiede la revoca della misura su cui il giudice si riserva anche all’esito del parere del pm Paolo Abbritti.

I pm avevano sollecitato al gip l’adozione di una misura cautelare ai domiciliari per Faleburle. «Il mio assistito non ha tentato di corrompere nessuno – ha spiegato l’avvocato Libori –. Ha risposto a tutte le domande del gip e del pm. Ha chiarito in maniera esauriente la sua condotta in questa vicenda contestando i reati ipotizzati, soprattutto in merito alle accuse di istigazione alla corruzione nei confronti dell’ex direttore generale dell’ospedale Emilio Duca. Quanto al regalo si è trattato di un semplice pensiero che non aveva nessuna connessione con i fatti riguardanti il procedimento penale».

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
27 − 8 =