I Carabinieri di Todi arrestano sei stranieri

Stazione Di Comando Dei Carabinieri Di Todi
Stazione Di Comando Dei Carabinieri Di Todi
Stazione Di Comando Dei Carabinieri Di Todi

(umbriajournal.com) Todi -I Carabinieri di Todi, nell’ambito di una capillare azione di controllo del territorio e grazie alla preziosa collaborazione di alcuni cittadini hanno tratto  in arresto sei persone (di cui due donne), colte in flagranza del delitto di furto aggravato e continuato. I carabinieri, hanno potuto operare dopo aver ricevuto segnalazioni da parte di alcuni cittadini, informandoli di movimenti sospetti da parte di un gruppo di persone nei pressi di due autovetture, parcheggiate nella zona di Porta Romana. Grazie all’intervento  immediato delle forze dell’ordine, sono state fermate cinque persone che, a seguito di una perquisizione personale e dei veicoli a loro in uso, risultavano avere numerosi prodotti di bellezza. Le conseguenti indagini, hanno permesso di accertare che questi prodotti, del valore di diverse centinaia di euro, erano stati prelevati presso un esercizio commerciale nel centro di Todi.  In seguito è stata rintracciata e fermata una sesta persona, legata al gruppo, in procinto di compiere un ulteriore furto all’interno di un negozio specializzato nella vendita di prodotti di bellezza.

 

 

Il modus operandi con il quale venivano eseguiti i furti in questione, risultava essere ben organizzato, segno di una prassi collaudata nel tempo: le due donne arrestate, si posizionavano nei pressi delle loro autovetture ed attendevano i quattro uomini che, singolarmente, entravano ripetutamente nell’esercizio commerciale, rubando cosmetici che venivano poi consegnati per l’occultamento alle stesse donne.  Le sei persone fermate  hanno tentato di sostenere che erano venute a Todi per caso o a trovare un amico e che il loro incontro era stato causale, tanto che non si conoscevano neppure. Ma dai numerosi precedenti a loro carico, alcuni dei quali relativi a delitti specifici, consumati in concorso tra loro, hanno invalidato le loro tesi.  Le sei persone – tutte di origini romene, residenti a Roma ed Olbia, di età compresa tra i  26 ed i 31 anni – sono state arrestate con l’accusa di furto aggravato e continuato e portati nelle camere di sicurezza in attesa di essere giudicati, nella mattinata odierna, con il rito direttissimo. E’ stato, inoltre, richiesto ed ottenuto, nei confronti dei sei arrestati, il divieto di ritorno nel comune di Todi per tre anni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*