Guardia di finanza, il maggiore Lazari è il nuovo comandante del gruppo di Perugia

Continua l’impegno a garanzia della sicurezza dei cittadini

Guardia di finanza maggiore Lazari nuovo comandante gruppo di Perugia

Guardia di finanza, il maggiore Lazari è il nuovo comandante del gruppo di Perugia

Con l’insediamento, nei giorni scorsi, del nuovo Comandante del Gruppo della Guardia di Finanza, si è concluso il ciclo di avvicendamenti alla guida dei Reparti del capoluogo umbro.


Fonte: Comando Provinciale della Guardia di Finanza


Il Maggiore Davide Lazari è subentrato al Ten. Col. Doriano Primiano Di Salvatore che, dallo scorso mese di agosto, ha assunto il Comando del Nucleo di Polizia Economico- Finanziaria di Perugia.

L’Ufficiale, 37 anni, laureato in Giurisprudenza e in Scienze della sicurezza economico- finanziaria, ha, in precedenza, prestato servizio a Genova, poi a Bagheria, nell’hinterland palermitano, al Comando della locale Compagnia. Più di recente, è stato impiegato, a Roma, presso la Centrale Operativa del Comando Generale e, successivamente, presso la Scuola di Polizia Economico – Finanziaria, quale responsabile del polo formativo dei corsi internazionali.

Al Magg. Lazari spetterà, ora, il compito di guidare il Gruppo di Perugia, reparto territoriale del Corpo – la cui circoscrizione di servizio comprende, oltre al capoluogo di Regione, 11 comuni limitrofi – prioritariamente impegnato nella lotta all’evasione e alle frodi fiscali e agli illeciti in materia di spesa pubblica nonché nel contrasto a forme di abusivismo commerciale, alla contraffazione, all’immissione in commercio di prodotti non sicuri o con false attestazioni di origine e provenienza, a difesa, quindi, di interessi e libertà, quanto mai esposti, nel periodo di crisi attuale, alle insidie e agli interessi della criminalità.

Nell’accogliere il Maggiore Lazari e nel formulargli i migliori auspici di buon lavoro, il Comandante provinciale, Col. t. SPEF Antonella Casazza, ha voluto esprimere il suo ringraziamento al Ten. Col. Di Salvatore per l’impegno profuso alla guida del Gruppo che, nell’ultimo anno, ha svolto un’incisiva attività di controllo economico del territorio finalizzata, da un lato, a verificare la scrupolosa osservanza delle prescrizioni imposte dall’Autorità di Governo per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19 e, dall’altro, a contrastare le condotte di chi – approfittando della situazione emergenziale – pone in essere pratiche commerciali scorrette, con la vendita di prodotti non corrispondenti alle caratteristiche pubblicizzate o mancanti delle previste autorizzazioni ministeriali.

L’azione delle Fiamme Gialle, così come, peraltro, concordato in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, si inserisce nell’ambito del più ampio dispositivo d’intervento posto in essere alla luce dell’emergenza da diffusione del Coronavirus, che si sostanzia nella sistematica e diuturna predisposizione di servizi di monitoraggio e controllo aventi come focus eventi e manifestazioni caratterizzate da elevata affluenza.

Ed è proprio, in tale contesto, stato, da ultimo, attuato uno specifico piano di interventi, predisposto in occasione della ricorrenza di Halloween e dell’allestimento, nel capoluogo umbro, della “Fiera dei Morti”, che ha portato al sequestro di migliaia di prodotti che non rispettavano gli standard minimi di sicurezza imposti dalla normativa nazionale ed europea, a tutela della salute dei consumatori e degli operatori economici che operano nel rispetto della legalità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*