Giovane scalmanato picchia poliziotti, ma la bravata notturna finisce in carcere

Giovane scalmanato picchia poliziotti, ma la bravata notturna finisce in carcere

Giovane scalmanato picchia poliziotti, ma la bravata notturna finisce in carcere

Prima dà degli infami agli abitanti di piazza Ansidei a Perugia, tra urla e insulti, poi se la prende con gli agenti della questura che erano stati chiamati calmarlo. Ma la sorte dello scalmanato protagonista della movida notturna del centro storico di Perugia – già molto rumorosa – era segnata: è finito in carcere.

Sì perché ha cercato di sfuggire, correndo, agli agenti della volante. Non riuscendoci la sua rabbia la sfogata direttamente sugli operatori di polizia, uno dei quali ha preso un calcio in una mano, sferrato dallo scellerato giovane. Si tratta di un ragazzo italiano, del 1999, con diversi precedenti di polizia a proprio carico.

Al controllo personale, inoltre, i poliziotti hanno scoperto che addosso aveva 3 involucri di cellophane contenenti marijuana.

Il soggetto è stato arrestato per i reati di violenza, resistenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, nonché denunciato per oltraggio a Pubblico Ufficiale.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*