Furti abitazioni, presa banda dell’Audi A4, feriti tre carabinieri

Furti abitazioni, presa banda dell'A4, ma tre carabinieri vengono feriti

Furti abitazioni, presa banda dell’Audi A4, feriti tre carabinieri

Tre carabinieri sono rimasti feriti durante l’irruzione scattata in un appartamento di Viole di Assisi. Appena entrato il maresciallo è stato colpito da una testata. L’albanese che l’ha ferito era armato. Tre militari della stazione di Valfabbrica – guidata dal comandante della compagnia di Assisi, il tenente colonnello Marco Vetrulli – hanno riportato ferite tra i 30 e i 5 giorni di prognosi.

I carabinieri di Valfabbrica e di Osimo gli stavano con il fiato sul collo da giorni e dopo l’ennesima razzìa nelle abitazioni del Fabrianese, hanno deciso di intervenire. I carabinieri si mettono all’inseguimento della banda che viaggiava su un’Alfa Giulietta bianca, segnalata da residenti e vista aggirarsi con fare sospetto, aveva le targhe rubate. La Giulietta prosegue verso Assisi e a Viole scendono cinque uomini con i borsoni. Qui l’intervento dei militari.

Tre vengono fermati subito, due riescono a fuggire, ma uno altro viene fermato in un B&B di Trevi. Quattro sono dunque gli arresti di età compresa tra i 27 e i 36 anni. Si cerca in quinto uomo. Tutti irregolari sul territorio nazionale, ritenuti responsabili, a vario titolo, di furto aggravato in abitazione in concorso, resistenza e lesione a pubblico ufficiale, porto abusivo di armi da sparo, possesso ingiustificato di arnesi da scasso, ricettazione di targhe rubate, della pistola oggetto di furto e di monili in oro e preziosi, uso di documenti falsi nonché di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

I militari a bordo dell’auto hanno trovato una smerigliatrice con vari dischi, un piede di porco, serie di cacciavite, berretti e altri arnesi per scassinare le abitazioni. Alla banda viene anche trovata la refurtiva: monili in oro, preziosi e gioielli, apparati radio scanner portatile, passaporti, carte d’identità e patenti di guida falsi, rilasciate da Autorità albanesi.

Nel B&B di Trevi trovano 165 grammi di marijuana, due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi e poi 4mila e 780 euro in contanti, un jammer per intercettare comunicazioni, un chilo di monili in oro. E infine a Spoleto presso una carrozzeria i carabinieri trovano l’Audi A4 modello S4, intestata ad un prestanome di Roma, utilizzata per commettere molteplici furti. Gli arrestati sono in carcere tre a Perugia e uno a Spoleto. Indagini sono tuttora in corso per individuare altri responsabili.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
2 × 10 =