Fontivegge, ignorata misura antialcol, appartamenti take away alcolici

Nucleo Decoro Fontivegge passa al setaccio piazza del Bacio

Fontivegge, ignorata misura antialcol, appartamenti take away alcolici

di B.A.P.

Viavai di persone negli appartamenti del quartiere della stazione: urla, festini, spaccio. I Carabinieri, residenti, Portieri di quartiere e la Polizia locale raccontano che nella notte tra il 22 e il 23 gennaio è stata una nottata senza sonno. Non a caso in tarda serata sono dovuti intervenire i militari riportando un po’ di tranquillità e silenzio in un condominio della zona.

Oltre il continuo spaccio, l’uso di eroina e anche furti dovuti, appunto, all’uso della droga, un problema sembrerebbe riguardare gli intestatari dei supposti contratti d’affitto. In più appartamenti, circa 100, si è appreso, mancherebbero i contratti regolari. Qualcuno li chiamerebbe ‘appartamenti-covo’.

La vendita di bevande alcoliche è vietata nella zona Fontivegge dopo una certa ora. Ma durante le ore di “proibizionismo”, però, gli appartamenti diventano veri e propri distributori h. 24 di alcol, una specie di take away alcolico che bypassa l’ordinanza comunale del 2012 e tutt’ora in vigore.

L’alcol trovato non è solo delle bevande. Secondo il Nucleo Fontivegge della Polizia locale, anche profumi sono stati ritrovati negli appartamenti. Si suppone che tali furti avverrebbero dai giovanissimi per l’eroina.

Il continuo lavoro e blitz delle Forze dell’ordine a volte non bastano. Ci vorrebbero controlli anche sui proprietari di tali appartamenti, chiederebbero alcuni residenti che ringraziano i controlli costanti della Locale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*