FOGLI DI VIA OBBLIGATORI E UN ARRESTO NELLE OPERAZIONI DELLA POLIZIA NEL FINE SETTIMANA

POLIZIA(UJ.com3.0) TERNI – Nell’ambito dei controlli straordinari disposti dal Questore di Terni, il dr. Luigi Vita, per la prevenzione e il contrasto dei reati predatori, il fine settimana appena trascorso è stato caratterizzato da un’intensa attività della Squadra Volante, che ha portato i seguenti soddisfacenti risultati: 4 Fogli di Via Obbligatori, 5 espulsioni, 5 denunce e 1 arresto. Le operazioni nei dettagli: FVO: sabato alle 18.30, due giovani sono stati visti da una pattuglia della Volante aggirarsi fra le auto in sosta al parcheggio di Piazzale Bosco e gli agenti li hanno fermati per accertamenti. Nessuno dei due è stato in grado di dare una spiegazione plausibile in merito alla loro presenza a Terni, essendo entrambi residenti in provincia di Rieti.

 

Uno ha dichiarato di essere in città per un colloquio di lavoro, ma non è stato in grado di fornire né il nome della ditta, né l’indirizzo, poi ha cambiato versione, dicendo era venuto per acquisti e l’altro, sprovvisto di documenti d’identità, ha detto soltanto di aver accompagnato l’amico. Dai controlli in banca dati, sono emersi numerosi precedenti per entrambi: l’italiano, 37 anni nato e residente a Rieti, è risultato colpito da numerosissime denunce, tra cui: minacce, furto, spaccio di stupefacenti; l’altro, 20 anni, cittadino macedone, nel 2012 era stato anche arrestato dalla Squadra Mobile di Rieti per furto ai danni di un esercizio pubblico e denunciato più volte dai Carabinieri di Cantalice (RI) per furto in abitazione. Nei loro confronti il Questore di Terni ha emesso la misura del Foglio di Via Obbligatorio, con divieto di fare ritorno nel Comune di Terni per tre anni. La stessa misura è stata applicata a due italiani controllati, sempre lo scorso sabato nel parcheggio di Vocabolo Staino, all’interno di una roulotte parcheggiata: un uomo di 29 anni e una donna di 57, provenienti da Noto (Siracusa), già gravati da precedenti di polizia per truffa. L’uomo aveva due recenti denunce per “truffa dello specchietto”, consistente nel simulare un falso sinistro accusando l’altro automobilista del danneggiamento dello specchietto per poi chiedere 50/100 euro per evitare la denuncia all’assicurazione.

 

Espulsioni e denunce: nel corso di altro controllo della Volante in Via Curio Dentato sono stati rintracciati due rumeni, un uomo di 43 anni e la moglie di 39, provenienti con il treno da Roma, che stavano chiedendo l’elemosina ai passanti, l’uomo appoggiandosi ad una stampella; ma quando è sceso dalla volante in questura, evidentemente si è dimenticato di essere invalido ed ha camminato normalmente, tenendo la stampella sollevata da terra. La donna era stata recentemente denunciata dalla Polizia Municipale di Roma per abbandono di minore per aver impiegato il figlio, da solo con un cucciolo di cane, nella richiesta di elemosine in mezzo alla strada. Sono stati allontanati dal Territorio Nazionale perché privi dei mezzi di sostentamento. Stessa sorte per un altro rumeno, trovato a chiedere l’elemosina davanti al supermercato Ipercoop.

 

Era già stato colpito, invece, da un Ordine del Questore di Terni il 22 febbraio scorso, un cittadino egiziano, ma non aveva lasciato l’Italia, anzi era rimasto in città a svolgere sempre lo stesso lavoro: caricare e scaricare i camion della frutta e verdura per i vari rivenditori stranieri presenti a Terni. Gli agenti della Volante lo hanno fermato venerdì mattina alle 7:40 alla stazione ferroviaria, e alla richiesta di documenti ha mostrato solo una fotocopia del passaporto. E’ stato accompagnato in questura, dove è stato denunciato per inottemperanza all’Ordine del Questore e, non essendo disponibile un posto presso nessun Centro di Identificazione ed Espulsione, gli è stato notificato un nuovo ordine; dovrà lasciare l’Italia entro 7 giorni.

 

Un altro rumeno di 36 anni, senza fissa dimora e mezzi di sostentamento, è stato rintracciato dalla Squadra Volante in Vocabolo Fiori per aver aggredito, per futili motivi, un connazionale. Nel corso della lite, quest’ultimo ha riportato la frattura del setto nasale e dei denti. Quando gli agenti l’hanno trovato, l’uomo mostrava ancora evidenti i segni della colluttazione con una mano ferita e sanguinante. E’ stato denunciato per lesioni gravi ed espulso. Denunce: alle ore 19,00 di sabato, una pattuglia della Volante ha controllato in Via I maggio, due pluripregiudicati ternani. Uno, di 41 anni, è stato denunciato per ricettazione, dato che è stato trovato in possesso di 12 telefoni cellulari, 3 personal computer portatili, 1 tablet iPad, alcuni orologi ed una catenina in oro. L’uomo, nulla tenente, nullafacente e senza fissa dimora, non ha saputo fornire agli agenti alcuna spiegazione circa la provenienza di tutto quel materiale.

 

Gli oggetti sono stati sequestrati e sono in corso indagini per risalire ai loro proprietari. nella mattina di domenica, alle ore 2,40 una pattuglia della Squadra Volante ha denunciato un giovane originario di Varese, di 43 anni e residente a Terni, per guida senza patente. Poco dopo, alle ore 6,40 un’altra pattuglia, in Strada di Valnerina, ha intercettato una Peugeot che procedeva a zig- zag. Il conducente, 23 anni originario di Arrone, è risultato positivo all’etilometro. E’ stato pertanto denunciato per guida in stato di ebbrezza. Arresto: ieri sera nel corso di un controllo agli avventori di un bar del centro città, la Volante ha rintracciato un cittadino albanese di 25 anni il quale è risultato sprovvisto dei documenti. Accompagnato in questura è stato fotosegnalato e dalle impronte è risultato che nel 2009, con un altro nome, era già stato espulso dall’Italia. Ha dichiarato di essere ospite di un suo connazionale il quale è stato sanzionato per la mancata dichiarazione di ospitalità. Lo straniero, invece, è stato arrestato e messo a disposizione del dr. Raffaele Pesiri. Questa mattina sarà processato con rito direttissimo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*