DUE NOMADI LADRE SERIALI: UNA È STATA ARRESTATA E DENUNCIATA

POLIZIA(UJ.com3.0) TERNI – Hanno dichiarato di essere studentesse spagnole, residenti a Perugia, e di essere venute a Terni per far visita ad una loro amica turca. Senza documenti e senza ricordare il nome dell’amica, né l’indirizzo, gli agenti della Volante che le avevano fermate hanno voluto effettuare dei controlli più approfonditi, anche perché si erano subito insospettiti nel vederle gironzolare, alle 12:30 circa, in via Verri che controllavano portoni e citofoni e le avevano seguite a distanza fino a via Bezzecca, dove poi le hanno fermate. Ragazze ben vestite e molto curate, che incalzate dalle domande degli agenti hanno iniziato a dare risposte confuse. Sono state accompagnate in questura per gli accertamenti ed è stato loro chiesto di scrivere in un modulo le loro generalità. Tutte e due hanno scritto di essere spagnole e maggiorenni.

 

Essendo però senza documenti, sono state sottoposte alla comparazione delle impronte digitali. I risultati hanno confermato i sospetti degli agenti. Si trattava, infatti, di due nomadi, nate in Italia, una di 18 anni e una di 17. Quando hanno capito di essere state scoperte, la loro ostentata sicurezza è venuta meno e la più piccola ha mostrato agli agenti il contenuto della sua borsa: un giravite e un paio di forbici. Tra i precedenti penali delle ragazze, anche con diversi alias: reati contro il patrimonio e furto; reati commessi in Spagna e in varie province d’Italia.
Agli agenti hanno dichiarato di commettere anche 40/50 furti al mese in tutta Italia. La maggiorenne è stata denunciata per false generalità e possesso di arnesi atti allo scasso ed è stata arrestata perché colpita da un’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere, emessa nel 2011 dal Tribunale per i Minorenni di Firenze ed è stata portata al carcere minorile femminile di Roma. Per quanto riguarda la minorenne, che è stata denunciata per gli stessi reati, non è stato possibile l’affido ai genitori, in quanto clandestini in Italia ed è stata collocata in una struttura fuori regione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*