Detenuta picchia assistente di Polizia Penitenziara, accade a Capanne

 
Chiama o scrivi in redazione


Evasione detenuti ospedale Terni, Osapp, restiamo basiti

Detenuta picchia assistente di Polizia Penitenziara, accade a Capanne

Nuovo atto di violenza, a meno di 48 ore dall’ultimo evento critico, all’interno del carcere di Perugia N.C. Capanne da parte di una detenuta di origine italiana ai danni di un’Assistente di Polizia Penitenziara. Questa volta a farne le spese è stata una collega che presta servizio al reparto femminile.

Dalle prime ricostruzioni, la detenuta con la scusa di dover effettuare una telefonata alla propria famiglia, ha chiesto alla collega di farsi aprire la camera detentiva, nel momento in cui l’Assistente apriva la camera, la detenuta senza apparenti motivi, dapprima la spintonava e successivamente la schiaffeggiava.

A darne notizia è il vice segretario regionale O.S.A.P.P. Angelo Romagnoli, il quale rimarca la necessità di un invio immediato di almeno 40 Poliziotti Penitenziari, vista la grande carenza di personale in cui versa la Casa Circondariale di Perugia. Purtroppo è il secondo grave episodio in meno 48 ore che vede coinvolti i Poliziotti Penitenziari, a questo punto, se non vi è un serio e immediato intervento da parte dell’ Amministrazione centrale non immaginiamo cosa potrà accadere nei prossimi giorni.

In virtù dei molteplici eventi ai danni dei Poliziotti Penitenziari, questa Organizzazione Sindacale, ha programmato per il giorno 2 Settembre alle ore 10 un’intervista con l’emittente televisiva Umbria Journal, alla quale parteciperanno tra gli altri, il Vice Segretario Nazionale O.S.A.P.P. Giuseppe Proietti Consalvi, il Vice Presidente della commissione Giustizia alla Camera Onorevole Riccardo Augusto Marchetti ed il Consigliere Comunale di Perugia Riccardo Mencaglia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*