Dà di matto a Fontivegge, volano bottiglie, insulti e calci agli agenti

Sarà cacciato dal nostro paese anche perché ha diversi precedenti

Dà di matto a Fontivegge, volano bottiglie, insulti e calci agli agenti

Dà di matto a Fontivegge, volano bottiglie, insulti e calci agli agenti

Straniero dà di matto a Fontivegge, aveva una bottiglia in mano e terrorizzava chi era in piazza Vittorio Veneto, davanti la stazione ferroviaria di Perugia. Immediata la segnalazione alla Polizia di Stato che ha inviato sul posto una pattuglia della Volante. Alla vita degli agenti il folle è andato su tutte le furie, ha scagliato l a bottiglia a terra e ha cercato di darsi alla fuga.

La pattuglia ha chiesto rinforzo

La pattuglia ha chiesto rinforzo e sul posto sono arrivati altri agenti che sono riusciti a rintracciarlo, ma nonostante il numero dei poliziotti lo straniero ha continuato a dare di matto, insulti e calci agli operatori di polizia che alla fine hanno avuto ragione di tanta follia.


L’uomo è stato identificato ed è un cittadino originario della Guinea, classe 1985, risultato al momento senza fissa dimora, irregolare sul territorio nazionale e con a carico diversi precedenti di polizia. 

Terminati tutti i controlli, il 37enne è stato denunciato per i reati di porto di oggetti atti ad offendere e lancio di cose pericolose. A suo carico sono state avviate tutte le formalità per rendere operativa la sua espulsione dall’Italia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*