Covid Umbria, indice Rt scende a 0.71, ma i morti nelle Rsa sono 66

 
Chiama o scrivi in redazione


Covid Umbria, indice Rt scende a 0.71, ma i morti nelle Rsa sono 66

Covid Umbria, indice Rt scende a 0.71, ma i morti nelle Rsa sono 66

I decessi nelle Rsa umbre sono quasi raddoppiati negli ultimi undici giorni. Si è passati da 39 del 21 novembre a 66 ospiti morti (il 2 dicembre). Carla Bietta e Mauro Cristofori del Nucleo epidemiologico regionale durante la conferenza stampa online hanno spiegato che il tasso di letalità nella seconda fase è inferiore a quello nella seconda: 5,6% contro l’1,9%. Nella fascia da 65 anni a 74 anni il tasso di mortalità è il 3,3% su quasi 1500 positivi; nella fascia 75-84 anni il tasso di mortalità sale a 11,4%; nella fascia 85 anni è al 18.7%. Il trend dei positivi nelle Rsa, sia tra gli ospiti, sia tra gli operatori è in calo da due settimane. Sono 402 i positivi, di cui 46 ricoverati. Di questi 285 sono ospiti, 96 oss, 10 infermieri, 10 animatori e un medico.

© Protetto da Copyright DMCA

Per quanto riguarda il contagio tra i sanitari. I medici di base e pediatri che hanno avuto il Covid sono 100. Di questi 75 si sono negativizzati, 25 sono attualmente positivi e 2 sono i medici morti, l’ultimo nella giornata di giovedì.

Sono 749 i contagi totali tra il personale di Usl e ospedali. Gli attuali positivi sono 234, i guariti 515. Sono 30 i contagi registrati attualmente in tre strutture carcerarie dell’Umbria a Perugia, Terni e Spoleto.

In base all’ultimo monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità l’Rt umbro si attesta allo 0,71 sugli ultimi 14 giorni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*