Coppia litiga nel cortile condominiale, donna armata di coltello

 
Chiama o scrivi in redazione


Coppia litiga nel cortile condominiale, donna armata di coltello

I militari della Sezione Radiomobile del Comando Compagnia Carabinieri di Terni, intorno alle ore 22 di ieri sera, sono intervenuti in via Eugenio Chiesa perché un uomo, avendo notato una coppia litigare animatamente nel palazzo di fronte, ha contattato il numero di Pronto Intervento 112. Giunti sul posto, i Carabinieri hanno notato la coppia che era scesa per strada dove continuava a litigare all’interno del cortile condominiale. I due, un uomo ed una donna (colombiana, di 27 anni, già nota alle Forze dell’ordine) armata di un coltello, erano in stato di agitazione. Alla vista dei militari la donna cercava di disfarsi dell’arma lanciandola sotto i cassonetti dei rifiuti. Il coltello, recuperato, è stato sottoposto a sequestro, ed i militari hanno quindi proceduto a deferirla in stato di libertà alla competente Procura ternana per il reato di “porto ingiustificato di coltello”.

Altri interventi dei i militari della Sezione Radiomobile del Comando Compagnia Carabinieri di Terni

  • Nel corso della nottata, intorno alle ore 02:30, i militari della Sezione Radiomobile del Comando Compagnia Carabinieri di Terni a seguito di una segnalazione giunta sul numero di Pronto Intervento 112 relativa ad una violenta lite in strada tra fidanzati, sono intervenuti in via della Stella ove hanno sorpreso la donna (nigeriana, di 32 anni) sulla pubblica via armata di un coltello da cucina, disarmandola. Anche in questo caso il coltello è stato sottoposto a sequestro, ed i militari hanno quindi proceduto a deferirla in stato di libertà alla competente Procura ternana per il reato di “porto ingiustificato di coltello”.
  • Sempre nel corso della nottata, in Terni, i militari della Sezione Radiomobile del locale Comando Compagnia hanno proceduto a deferire in stato di libertà alla competente Procura della Repubblica per i reati di “maltrattamenti in famiglia” e di “lesioni personali” un uomo di origini peruviane di 52 anni. I Carabinieri operanti sono intervenuti in via Tiacci per sedare una lite familiare ed hanno accertato che la moglie, coetanea e connazionale, era stata percossa dal marito al culmine di una lite per motivi di gelosia. La donna veniva trasportata presso il locale Pronto Soccorso e veniva refertata con alcuni giorni di prognosi per le contusioni riscontratele.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*