Citta’ di Castello, spacciava hashish in centro, algerino arrestato dai carabinieri

Carabinieri Città di Castello
Carabinieri Città di Castello
Carabinieri Città di Castello

Un cittadino algerino di 39 anni, B.S., irregolare e con precedenti penali, è stato arrestato dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Città di Castello per spaccio di stupefacenti.

A lui i militari sono risaliti dopo alcuni servizi di controllo del centro storico che hanno consentito di identificare numerosi acquirenti di hascisc, in gran parte giovani del posto, a cui in diverse circostanze sono state sequestrate modiche quantità di stupefacente.

Le indagini hanno permesso di identificare, in particolare, due cittadini algerini ritenuti attivissimi spacciatori al dettaglio operanti nel centro storico.

Grazie, in particolare, a prolungati servizi di osservazione e pedinamenti, è stato possibile accertare che il modus operandi posto in essere dai due e, in particolare, dal 39enne, era spesso simile.

Essi infatti erano soliti contattare i clienti nei vicoli del quartiere Mattonata e nei pressi di un bar di Via San Florido. Lo spaccio tuttavia avveniva spesso anche lungo le sponde del fiume Tevere, oltre che in prossimità o all’interno dei parchi pubblici del centro.

Complessivamente sono contestati oltre 30 episodi di spaccio.

I carabinieri dell’aliquota operativa, a parziale conclusione dell’attività d’indagine, hanno trasmesso gli atti alla Procura della Repubblica che ha chiesto per il 39enne la misura della custodia cautelare, emessa poi dal giudice per le indagini preliminari.

Lo scorso venerdì i militari hanno rintracciato B.S. mentre era a passeggio in centro. Una volta fermato, l’uomo è stato condotto prima in caserma per le incombenze di rito, e successivamente accompagnato presso il carcere di Capanne.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*