CITTA’ DI CASTELLO, 2 DENUNCE E UNA SEGNALAZIONE PER USO DI STUPEFACENTI

Carabinieri Città di Castello
Carabinieri Città di Castello
Carabinieri Città di Castello

(umbriajournal.com) CITTA’ DI CASTELLO – I Carabinieri dei Reparti dipendenti dalla Compagnia Città di Castello hanno denunciato in stato di libertà due persone, mentre una terza è stata segnalata per possesso di stupefacenti.

Ad Umbertide, i militari della locale Stazione hanno deferito un pregiudicato del posto per violazione delle prescrizioni imposte dalla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. Si tratta di un 44enne italiano, ovviamente ben noto alle Forze dell’Ordine. L’uomo, alcuni mesi fa, aveva posto in essere un’articolata truffa ai danni di una Società di Città di Castello, operante nel settore dei trasporti.

I Carabinieri della locale Stazione, che hanno investigato in seguito alla querela presentata dalla titolare della ditta, dopo aver raccolto concreti elementi probatori, hanno informato i colleghi di Umbertide. Questi hanno così potuto denunciare il 44enne anche per aver violato le prescrizioni imposte dalla misura di prevenzione la quale prevede, tra le altre cose, che chi vi è sottoposto deve rispettare le leggi.

Il secondo soggetto denunciato è un extracomunitario di 33 anni, senza fissa dimora, originario del nord Africa, con precedenti di Polizia. Ieri pomeriggio è stato controllato da una pattuglia di Carabinieri nel centro di Umbertide. Dagli accertamenti effettuati è emerso che l’uomo, clandestino, non aveva ottemperato ad un decreto di espulsione emesso nel mese di gennaio 2013 dal Questore di Perugia.  Per tale motivo, dopo essere stato condotto in caserma, oltre ad essere deferito in stato di libertà, è stato formalmente diffidato a presentarsi presso l’ufficio immigrazione della Questura di Perugia.

A San Giustino invece un altro extracomunitario è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti. Si tratta di un 32enne lì residente, in possesso di regolare permesso di soggiorno, e con piccoli precedenti di Polizia. Ieri pomeriggio è stato fermato da una pattuglia dell’aliquota radiomobile. I militari, procedendo ad un controllo di routine, hanno effettuato una perquisizione personale che ha consentito di rinvenire, in una tasca, circa 3 grammi di hascisc.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*