Caporalato, blitz dei carabinieri di Treviso, arresti anche in Umbria

 
Chiama o scrivi in redazione


Caporalato, blitz dei carabinieri di Treviso, arresti anche in Umbria

Caporalato, blitz dei carabinieri di Treviso, arresti anche in Umbria

Due delle quattro ordinanze sono state eseguite a Castel Ritaldi, dai carabinieri della Compagnia di Spoleto. Operazione dei carabinieri di Treviso contro il caporalato nella campagna della Marca. Quattro le persone arrestate.

© Protetto da Copyright DMCA

Nel blitz dei militari della Compagnia di Treviso e dei colleghi del Gruppo Tutela del Lavoro di Venezia sono state ammanettate due coppie di pakistani accusate, a vario di titolo, di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro in concorso, incendio aggravato e violenza privata tentata, ai danni di una decina di connazionali, taluni di loro privi di permesso di soggiorno, utilizzati nella lavorazione dei campi e potatura vigne della provincia di Treviso.

Gli indagati, titolari di un’impresa esercente nel settore agricolo, con sede a Treviso, secondo le indagini reclutavano stranieri da impiegare come manodopera per aziende del territorio, in regime di sfruttamento.

Le vittime erano alloggiate in sistemazioni di fortuna prive di riscaldamento ed energia elettrica, svegliate all’alba, per evitare i controlli dell’Arma e stipate all’interno di furgoni, per poi essere condotte nei vigneti dove prestavano la propria opera, anche il sabato e la domenica, sotto stretta sorveglianza, fino a tarda sera.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*