Burla o tentativo di raggiro ad un anziano, Usl Umbria 2 invita a prudenza

Ternana di 86 anni truffata dal finto assicuratore
truffa-ad-anziani

TERNI – Agli uffici Asl di viale Bramante è stata recapitata, per non aver raggiunto il destinatario, una lettera in carta semplice, rivelatasi palesemente falsa, in cui due fantomatici “revisori dei conti della Ussl 2 Umbria” segnalano, ad un cittadino 74enne di Marmore, anomalie nell’autocertificazione della propria fascia di reddito e del codice di esenzione ticket intimandogli un versamento di 420 euro, entro trenta giorni, per regolarizzare la sua posizione. Vengono inoltre indicati i due conti correnti, postale e bancario, presso cui eseguire il versamento.

Al momento non è noto se si tratti di una burla o di un tentativo di raggiro, l’episodio sarà comunque oggetto di segnalazione all’Autorità Giudiziaria.

Ad ogni buon conto l’Azienda Usl Umbria 2 ritiene opportuno richiamare gli utenti alla prudenza informando che richieste di pagamento a seguito di esito negativo del controllo di autocertificazione per reddito vengono inviate dall’azienda sanitaria su carta intestata e attraverso raccomandata con ricevuta di ritorno mentre il pagamento può essere effettuato ESCLUSIVAMENTE presso gli sportelli Cup dell’Azienda Usl Umbria 2.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*