Bimba abusata, nuovi particolari, nei file dell’orrore altre vittime di pochi mesi

 
Chiama o scrivi in redazione


Bimba abusata, nuovi particolari, nei file dell'orrore altre vittime di pochi mesi

Bimba abusata, nuovi particolari, nei file dell’orrore altre vittime di pochi mesi

Nuovi particolari sconcertanti emergono dalle indagini della Procura di Firenze sul quarantenne grossetano arrestato nei giorni scorsi, insieme a due donne, con l’accusa di aver violentato due bambine (tra cui sua figlia nata nel 2016) in entrambi i casi in concorso con le due madri, ex compagne dell’uomo.

Gli investigatori della Polizia Postale, durante le perquisizioni hanno trovato un archivio digitale condiviso con altri pedofili sparsi per il mondo, contenente prove del coinvolgimento di altre giovanissime vittime, anche di pochi mesi.

Secondo quanto ricostruito il quarantenne aveva avuto relazioni con entrambe le complici. Dal rapporto con la donna ternana era nata una bambina, che l’uomo avrebbe violentato in almeno tre occasioni sempre con la complicità della madre.

La donna, dopo il trasloco a Terni, avrebbe continuato a inviare immagini degli abusi sulla piccola; la stessa cosa avrebbe fatto l’altra arrestata. Dalle intercettazioni è emersa l’ipotesi che i due ex conviventi avessero messo al mondo una figlia col preciso scopo di abusarne.

Nelle chat di whatsapp dell’uomo è saltato fuori anche un documento dal titolo «Come praticare l’amore bambino», inviatogli dall’ex compagna.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*