ARRESTATA PERSONA IN LIBERTA’ VIGILIATA

Carabinieri

carabinieri-auto-gazzella-3(UJ.com3.0) GUBBIO – I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile e della Stazione di Gubbio hanno tratto in arresto I.C. ’77 residente a Gubbio ma di fatto domiciliato in Arezzo dove sta scontando il periodo di libertà vigilata. Nella serata di lunedì i Carabinieri della Compagnia di Gubbio sono intervenuti nei pressi della località Fontanelle dove una ragazza di 23 anni era stata aggredita da un uomo. Giunti sul posto i militari ricostruivano la vicenda e si apprendeva che: la ragazza, aretina, era venuta a Gubbio insieme ad I.C.  in quanto, quest’ultimo, aveva delle incombenze da svolgere al SERT; entrambi erano stati portati da Fossato di Vico – dove erano giunti in treno – a Gubbio da un conoscente, eugubino che per tutto il giorno si era prodigato ad accompagnarli in giro;

durante la giornata tra I.C. e la ragazza era scoppiata una lite in quanto la stessa voleva far rientro ad Arezzo mentre l’I.C. glielo impediva. La situazione degenerava sino a quando I.C. colpiva ripetutamente la ragazza, prima in macchina e poi fuori dalla stessa. La ragazza e l’amico eugubino, che aveva assistito ai fatti, riuscivano ad abbandonare il veicolo e a chiedere aiuto mentre I.C., che nel frattempo si era impossessato delle chiavi, si dava a rocambolesca fuga a bordo dell’ autoveicolo.

A seguito della narrazione di fatti i Carabinieri attivavano le ricerche per rintracciare l’aggressore della ragazza: dopo poco tempo i militari rintracciavano I.C. nei pressi della località Colonnata a bordo del veicolo. Condotto in caserma per gli accertamenti di rito emergeva che I.C. era sottoposto al regime della libertà vigilata. Per i fatti occorsi in Gubbio I.C. veniva tratto in arresto per i reati di furto, lesioni e violenza privata mentre apposita segnalazione è stata inoltrata al Tribunale di Sorveglianza di Firenze per le incombenze del caso.

La ragazza, nel frattempo ricorsa alle cure dei sanitari dell’Ospedale di Gubbio, veniva riscontrata affetta da trauma facciale e dell’arto inferiore sx e giudicata guaribile in 8 gg s.c.

I.C. verrà giudicato questa mattina con rito direttissimo dall’A.G. perugina

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*