Alluvione Villa Pitignano, sciacalli si spacciano per volontari Prociv chiedendo soldi

Alluvione Villa Pitignano, sciacalli si spacciano per volontari Prociv chiedendo soldi

Alluvione Villa Pitignano, sciacalli si spacciano per volontari Prociv chiedendo soldi

Degli sciacalli sono stati segnalati nei pressi delle case danneggiate a Villa Pitignano, hanno provato ad avvicinare le famiglie colpite dalla bomba d’acqua di lunedì, spacciandosi per volontari della protezione civile e chiedendo soldi ai residenti. La comunicazione è stata data alla cittadinanza dall’assessore alla sicurezza, protezione civile, personale e viabilità del Comune di Perugia, Luca Merli, con un post su Facebook. “Importante: abbiamo notizie che alcune perso- ne girano per le abitazioni di Villa Pitignano spacciandosi per volontari di protezione civile chiedendo soldi – scrive Merli – I volontari di protezione civile si contraddistinguono con divise e non chiedono soldi, pertanto segnalate alle forze dell’ordine eventuali episodi di questo genere. Non sappiamo ancora se si tratti di una ragazzata o se c’è un gruppo di persone più organizzate – commenta Merli – A noi sono però arrivate queste segnalazioni e ci è sembrato giusto darne immediata comunicazione alla cittadinanza. Soprattutto occorre ricordare che i volontari della protezione civile non possono chiedere dei soldi e che non possono nemmeno accettare eventuali offerte da parte dei cittadini”.

 

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*