Aggrediti operatori 118, ferito infermiere e distrutto vetro ambulanza

La Direzione vuole esprimere vicinanza e solidarietà a tutti gli operatori

Aggrediti operatori 118, ferito infermiere e distrutto vetro ambulanza

La Direzione strategica dell’Azienda Ospedaliera di Perugia condanna fermamente gli episodi di violenza che si sono verificati, a pochi giorni di distanza, ai danni degli operatori sanitari. Nel primo caso, come riportato dai quotidiani locali, un paziente ha dato in escandescenza in Pronto Soccorso per poi inveire contro il personale. Nella mattinata di oggi, invece, un uomo ha aggredito gli operatori del 118 giunti in suo soccorso a bordo di un’ambulanza, frantumando il vetro del mezzo e ferendo un infermiere alla mano. La Direzione vuole esprimere vicinanza e solidarietà a tutti gli operatori che ogni giorno svolgono il proprio lavoro con grande spirito di abnegazione e procederà, in tutte le sedi, a tutela della salute dei propri dipendenti, nonché dei beni dell’Azienda Ospedaliera di Perugia.

Esprime solidarietà anche l’assessore alla Salute della Regione Umbria, agli operatori dell’Azienda ospedaliera di Perugia che negli ultimi giorni, sono stati oggetto di atti di violenza da parte di cittadini che si erano rivolti a loro per le cure. “Gli ultimi episodi di violenza a danno degli operatori sanitari – afferma l’assessore – ci devono ancor di più far riflettere su quanto queste figure professionali preziose per il benessere della comunità, vadano tutelate. La Regione Umbria è molto attenta al fenomeno della violenza contro gli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie e ancora una volta  rivolgiamo l’invito a segnalare eventuali aggressioni, verbali o fisiche”.

L’assessore ha quindi ricordato che la Regione Umbria ha già redatto  delle ‘Linee di indirizzo regionali  per  la  prevenzione,  la  segnalazione  e  gestione  degli  episodi  di  violenza  a  danno dell’operatore sanitario’ ed è stata inserita all’interno dell’Osservatorio nazionale sulla sicurezza degli esercenti le professioni sanitarie e socio- sanitarie che sarà attivato dal Ministero della Salute in attuazione dell’articolo 2 della legge del 14 agosto 2020, n. 113  per monitorare gli episodi di violenza ai danni degli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie, promuovere e monitorare studi ed analisi sul tema.

Nell’anno 2021 è stata diffusa anche una Survey regionale alle Aziende sanitarie per valutare l’implementazione delle Linee di indirizzo regionali per la prevenzione,  la  segnalazione  e  gestione  degli  episodi  di  violenza  a  danno dell’operatore sanitario.

In occasione della Giornata nazionale dedicata all’educazione e prevenzione contro la violenza nei confronti degli operatori sanitari e socio-sanitari la Regione ha organizzato in collaborazione con la Scuola di amministrazione pubblica di Villa Umbra, un evento di sensibilizzazione e anche di ascolto degli operatori che hanno vissuto momenti di violenza durante l’attività lavorativa.

1 Commento

  1. E’ vero, posso affermarlo per esperienza personale, gli operaori del 118 sono persone veramente brave, educate, gentili, pazienti. Meritano tutta la riconoscenza e tutto l’apprezzamento per il lavoro non facile che svolgono con impegno e professionalità. Vanno quindi condannati coloro che vigliaccamente assumono atteggiamenti offensivi e violenti nei confronti degli operatori del 118.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*