Tabacco, Puletti (Lega): “Lavorare a una strategia di tutela e rilancio per il settore”

Puletti (Lega): nessun taglio per guardia medica di Pietralunga lo afferma il consigliere regionale e chiede interrogazione
Puletti (Lega): nessun taglio per guardia medica di Pietralunga lo afferma il consigliere regionale e chiede interrogazione

“Lavorare ad una strategia di tutela e rilancio per il settore del tabacco” – Interrogazione di Puletti (Lega) “dopo il passaggio di produzione da Tabacco Trasformatori Italia a Deltafina”

Quale sarà il futuro per i lavoratori del settore tabacchicolo umbro dell’Altotevere dopo che si è palesato il passaggio di produzione dalla ‘Tabacco Trasformatori Italia’ alla Deltafina?”. Lo chiede, “esprimendo preoccupazione”, il consigliere regionale Manuela Puletti (Lega) annunciando di aver presentato un’interrogazione alla Giunta di Palazzo Donini.

“Occorre fare chiarezza – spiega Puletti – in seguito all’annuncio, da parte della multinazionale Japan Tobacco International, dell’acquisto di 8.000 tonnellate di tabacco, made in Umbria, consolidando i suoi rapporti commerciali con il territorio e le realtà regionali operanti nel settore. Contestualmente si è palesato anche il passaggio di produzione dalla ‘Tabacco Trasformatori Italia’ alla Deltafina. Tale avvicendamento desta preoccupazioni per il mantenimento dei livelli occupazionali degli addetti del settore tabacchicolo concentrati nel distretto altotiberino, tradizionalmente legato a questa attività agricola ed agroindustriale. Va in questa direzione anche l’impegno dell’on. Riccardo Augusto Marchetti della Lega, unico parlamentare presente all’incontro a Città di Castello con i sindacati degli agricoltori e che ha già personalmente avviato un confronto con le istituzioni preposte per tutelare l’occupazione ad ogni livello. La nostra regione, insieme al Veneto – spiega infine Manuela Puletti – detiene le maggiori quote di produzione tabacchicola nazionale e solo in Umbria si contano più di 2.000 lavoratori. In tale contesto la Regione Umbria sono certa stia già lavorando ad un piano di sviluppo intorno al comparto del tabacco ed elaborando una strategia di tutela e rilancio di uno dei settori economici trainanti per la ripartenza non solo dell’Alto Tevere, ma dell’intero territorio regionale”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*