Spoleto, una denuncia per tentato furto di energia elettrica

Spoleto, una denuncia per tentato furto di energia elettrica danneggiamento e interruzione di pubblico servizio

Spoleto, una denuncia per tentato furto di energia elettrica

Numerose le attività di prevenzione dei reati di ogni genere da parte della Compagna Carabinieri di Spoleto avvenute nell’arco del fine settimana appena trascorso. Nello specifico, attività volte alla prevenzione dei furti in abitazione, effettuando controlli, analisi e monitoraggi in diversi quartieri della spoletino.


Fonte Ufficio Stampa
Comando Provinciale Carabinieri
di Lucrezia Fioretti


Sono anche stati effettuati anche diversi posti di controllo nei luoghi di maggiore concentrazione di giovani, effettuando le verifiche dei “green pass” nei locali frequentati.

Gli esiti dell’attività di controllo del territorio sono stati: 381 le persone controllate e identificate con rispettivi documenti di riconoscimento; 184 i veicoli controllati, 89 i green pass controllati, 19 gli esercizi commerciali controllati con particolare attenzione al rispetto delle norme per il contrasto alla diffusione epidemiologica; 10 contravvenzioni legate al codice della strada, 2 veicoli sequestrati (per assenza di copertura assicurativa e 1 segnalazione amministrativa di un giovane, seguito rinvenimento di modica quantità hashish, per uso personale.

Il controllo del territorio viene svolto oltre che dal personale delle Stazioni anche dall’Aliquota Radiomobile del Comando Compagnia di Spoleto, assicurando un pronto intervento ai cittadini grazie al numero telefonico 112.

Il personale della Radiomobile, infatti, è intervenuto una delle scorse sere a seguito della telefonata di una cittadina. Quest’ultima segnalava un guasto alla linea elettrica. Così, i militari insieme al personale dell’Enel, si sono recati nel luogo dell’abitazione individuando l’origine della mancanza di corrente in una possibile manomissione degli impianti di fornitura di corrente elettrica pubblica.

Hanno di seguito individuato, nel punto in cui il corto circuito è partito, l’autore della manomissione. Un 40enne che aveva effettuato un tentativo di allaccio abusivo del proprio contatore di energia a quella elettrica pubblica.

Dopo essere stato identificato, è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per ipotesi di reato di danneggiamento, tentativo di furto di energia elettrica e interruzione di pubblico servizio. Sottoposte le persone alle indagini preliminari, queste si dicono innocenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*