Palio dei Quartieri, i giallo-blu di San Martino vincono il premio speciale

<p>(UJ.com) NOCERA UMBRA <!–webbot bot="Timestamp" S-Type="EDITED" S-Format="%d/%m/%Y" startspan –>10/08/2008 <!–webbot bot="Timestamp" endspan i-checksum="12621" –>- Con poco meno di tre punti rispetto al punteggio conseguito dal quartiere di Porta Santa Croce, i giallo-blu di Borgo San Martino, riconquistano il premio speciale assegnato dalla giuria per il valore dei cortei storici, della cucina d’epoca e delle rappresentazioni teatrali, che durante la settimana del Palio hanno ridato un’anima al centro storico di Nocera Umbra, per la gioia dei nocerini e di migliaia di visitatori. Gli otto membri della giuria speciale - cinque con competenze storico-artistiche e tre esperti in gastronomia - hanno sottolineato come le opere di entrambi i concorrenti abbiano evidenziato un livello elevatissimo per qualità, partecipazione, comunicatività, partecipazione e capacità di coinvolgere la popolazione e il pubblico, precisando che solo il conteggio matematico dei decimali ha consentito di decretare un vincitore. San Martino si è aggiudicato una votazione di 23,80 nei cortei storici (contro i 21,80 punti di Santa Croce) e 24,40 per gli spazi e le animazioni teatrali (contro i 23,50 punti dei rosso-verdi), mentre nella gara gastronomica, con 14,85, si è lasciato superare di soli 0,15 punti dagli avversari (15,00 punti). Il punteggio totale di 63,05 ha decretato la vittoria finale del premio con 2,75 punti di vantaggio rispetto a Santa Croce, che totalizza il voto di 60,30. La giuria del premio speciale quest’anno era composta dal presidente Marino Montuori, direttore generale del gruppo editoriale Cantelli, Dario Biocca, professore associato di storia all’Università degli Studi di Perugia, Roberto Nofrini, scenografo e regista, Alessandro Menichetti, responsabile tecnico e artistico del teatro comunale di Modena, Giovanna Casagrande, ricercatore al dipartimento di storia della facoltà di lettere dell’Università degli Studi di Perugia, Massimo Infarinati, docente di tecnica e pratica all’Università dei Sapori di Perugia, Rita Boini, autrice di libri di cucina, Carla Feliciangeli, presidente dell’Associazione Itinerari Medievali di Terni. Di fronte ad un livello così elevato (tutte le valutazioni sono state sopra la media, vicinissime al massimo del punteggio previsto per ciascuna prova) i presidenti dei due quartieri Ugo Sorbelli (Porta Santa Croce) e Giuseppe Biagioni (Borgo San Martino) non hanno potuto far altro che complimentarsi reciprocamente, ringraziando per l’impegno tutti i contradaioli che nel corso dell’anno - e con particolare fervore negli ultimi mesi – hanno lavorato per la crescita e la qualità dell’evento. </p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*