Mario Marazziti: un viaggio nell’Europa senza paura

L’autore e attivista dei diritti umani incontra gli studenti dell’Università per Stranieri

Mario Marazziti: un viaggio nell’Europa senza paura

Mario Marazziti, noto scrittore e giornalista, nonché editorialista per il Corriere della Sera e Huffington, si appresta a incontrare gli studenti dell’Università per Stranieri di Perugia. L’incontro, previsto per mercoledì 13 dicembre alle ore 16:00 nell’aula magna dell’Ateneo, vedrà Marazziti discutere del suo ultimo libro, “La grande occasione. Viaggio nell’Europa che non ha paura”.

Marazziti, che ha ricoperto il ruolo di Presidente del Comitato Diritti Umani e della Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati dal 2013 al 2018, è una figura di spicco nel panorama italiano e internazionale per quanto riguarda la difesa della vita umana e dei suoi diritti fondamentali.

Nel suo ultimo libro, l’autore racconta il viaggio compiuto tra Germania, Francia, Belgio, Italia, Spagna e Andorra, focalizzandosi sull’accoglienza dei corridoi umanitari. Questi ultimi rappresentano una via legale organizzata dagli Stati europei per salvare vite, nata per iniziativa della Comunità di Sant’Egidio con la collaborazione di tanti, dalla Federazione delle Chiese Evangeliche Italiane a Migrantes, dalla CEI a gruppi di laici e gente comune. Dal 2016 ad oggi, grazie a questa iniziativa, sono più di 6.000 le persone arrivate in Europa, specie in Italia.

Durante il suo viaggio, Marazziti ha visitato chi ha accolto i profughi, prestando particolare attenzione alle vicende umane dei protagonisti, ma anche al clima umano e culturale che ha permesso di realizzare un sogno: quello di un’Europa aperta, consapevole che chi arriva non è un problema, come sembra all’inizio, ma un’opportunità per il futuro dell’Europa.

All’incontro interverranno anche Ivan Maffeis, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, Stefania Proietti, presidente della provincia di Perugia e sindaco di Assisi e il rettore dell’Ateneo Valerio De Cesaris, per discutere di inclusione e diritti dei migranti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*