Viva la Vida: L’Incontro Emotivo tra Frida Kahlo e Chavela Vargas sul Palcoscenico

Il Teatro Spazio Fabbrica di Lugnano ospita un viaggio poetico e visionario attraverso le vite di due icone della cultura messicana

Viva la Vida: L'Incontro Emotivo tra Frida Kahlo e Chavela Vargas sul Palcoscenico

Viva la Vida: L’Incontro Emotivo tra Frida Kahlo e Chavela Vargas sul Palcoscenico

Il 26 maggio, il Teatro Spazio Fabbrica di Lugnano diventa il palcoscenico di un incontro emozionante. “Viva la Vida! Frida Kahlo e Chavela Vargas”, uno spettacolo di Valeria Moretti, porta in scena un dialogo immaginario tra due figure iconiche della cultura messicana: la pittrice Frida Kahlo e la cantante Chavela Vargas. Questo evento segna il secondo appuntamento del festival multidisciplinare “Storie dal centro”, promosso dal Teatro Belli di Antonio Salines.

Lo spettacolo si apre con una registrazione audio rarissima di Frida Kahlo, in cui descrive l’amore della sua vita, il pittore Diego Rivera. Questa registrazione, forse l’unica esistente dell’artista, è stata recuperata e digitalizzata dalla Fonoteca Nacional del Messico nel gennaio 2019 e resa pubblica nel giugno dello stesso anno. Le parole sono frammenti di “Retrato de Diego”, un testo che Frida Kahlo scrisse nel 1949 per il marito.

Ma l’amore tra Frida e Diego non è l’unico legame forte nella vita dell’artista. Altrettanto intenso è stato l’amore e l’amicizia che hanno legato Frida Kahlo alla mitica cantante messicana Chavela Vargas. Da qui parte la drammaturgia dello spettacolo: un viaggio poetico e visionario che intreccia musica e teatro, conducendo il pubblico nella vita di queste due figure carismatiche.

Francesca Bianco, che dà voce a Frida Kahlo, ed Eleonora Tosto, che interpreta le canzoni di Chavela Vargas, accompagnate alla chitarra da Matteo Bottini, si alternano in uno scambio di emozioni e suggestioni oniriche. In questo dialogo, arte, musica e vita si fondono in un unico flusso imprescindibile, offrendo al pubblico un’esperienza unica e coinvolgente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*