Quartetto Werther vince Concorso nazionale Alberto Burri |Gallery

 
Chiama o scrivi in redazione


 Quartetto Werther vince Concorso nazionale Alberto Burri

È il Quartetto Werther il vincitore del Concorso nazionale Alberto Burri per gruppi giovanili di musica da camera 2019, riconoscimento promosso dal Festival delle Nazioni e giunto quest’anno alla sua terza edizione.

Nella selezione finale che si è svolta ieri pomeriggio a porte aperte nella Sala degli specchi del Circolo degli Illuminati di Città di Castello, la giovanissima formazione composta da Misia Iannoni Sebastianini (22 anni) al violino, Martina Santarone (23 anni) alla viola, Simone Chiominto (22 anni) al violoncello e Antonino Fiumara al pianoforte (26 anni) si è aggiudicata il primo premio eseguendo magistralmente il Quartetto per pianoforte e archi op. 47 di Robert Schumann e superando quindi gli altri due gruppi finalisti: il Duo Escher e il Faccini Piano Duo.

Ai vincitori sarà assegnato un riconoscimento economico pari a cinquemila euro: metà della somma è stata consegnata ieri sera, nell’ambito della cerimonia di premiazione che si è svolta in apertura del concerto di Ning Feng e Nicholas Rimmer nella Chiesa di San Domenico di Città di Castello; l’altra metà sarà il compenso per un concerto da svolgersi nell’ambito della cinquantatreesima edizione del Festival delle Nazioni.

Formatosi sotto la guida del Trio di Parma e Pierpaolo Maurizzi, il Quartetto Werther svolge un’intensa attività concertistica anche grazie al sostegno dell’Associazione Musica con le Ali. Si è già esibito per autorevoli enti musicali e importanti teatri tra i quali Unione musicale di Torino, Bologna Festival, Accademia Filarmonica Romana, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Ristori di Verona, Moscow International House of Music, Teatro Sociale di Como, Società Umanitaria di Milano, Fondazione Santa Cecilia di Portogruaro, Festival Pontino di Musica, Accademia Filarmonica Romana, Festival Nei Suoni dei Luoghi del Friuli, Ritratti Festival di Monopoli, Teatro Civico di Varallo, Oratorio del Gonfalone di Roma.

Il Quartetto Werther ha ottenuto il Master di secondo livello in musica da camera con il massimo dei voti, lode e menzione al Conservatorio Arrigo Boito di Parma sempre sotto la guida del Trio e di Pierpaolo Maurizzi, con i quali prosegue il perfezionamento del repertorio, prendendo parte inoltre a importanti campus tra cui il Virtuoso&Belcanto Festival di Lucca, seguendo masterclass con Bruno Giuranna, Alain Meunier e Luc-Marie Aguera.

Rilevante è la partecipazione all’International Chamber Music Campus organizzato dalla Jeunesse Musicale Deutschland al Castello di Weikersheim, durante il quale ha perfezionato il repertorio con il Cuarteto Casals, Vivian e Donald Weilerstein, e Heime Müller, dal quale è stato segnalato a far parte del circuito delle Dimore del Quartetto.

Il Concorso nazionale Alberto Burri per gruppi giovanili di musica da camera è organizzato dal Festival delle Nazioni in collaborazione con la Regione dell’Umbria, il Comune di Città di Castello, il Lions Club di Città di Castello e la Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri, con il sostegno di Agricola Il Palazzone, Sogepu, Anna Casilli e Claudio Tomassucci.

È dedicato in particolare ai gruppi di musica da camera composti da giovani musicisti la cui età media non superi i trentadue anni, nati o residenti in Unione Europea e diplomati nei conservatori o negli istituti musicali superiori riconosciuti. La giuria, presieduta dal direttore artistico del Festival delle Nazioni Aldo Sisillo, è composta da musicisti e critici musicali di chiara fama: Oreste Bossini, Pierachille Dolfini, Mauro Mariani e Francesco Arturo Saponaro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*