Perugia, “Black dawn/Black down” una mostra per ricordare il periodo Covid

Appuntamento presso il Centro di Arte Contemporanea Trebisonda

Mostra di arte al tempo del Covid

Perugia, “Black dawn/Black down” una mostra per ricordare il periodo Covid

Appuntamento presso il Centro di Arte Contemporanea Trebisonda

Fine settimana all’insegna dell’arte presso il Centro di Arte Contemporanea Trebisonda con la mostra “Black Dawn/Black Down”aperta dalle 17 alle 19.


Da Ufficio Stampa Polis – Società Cooperativa Sociale


La mostra

La mostra nasce dalla collaborazione ormai molto consolidata del Centro arti visive Trebisonda (via Donato Bramante, 26, Perugia) ed il collettivo Borderart, unione artistica delle Comunità Terapeutiche della ASL UMBRIA 1, gestite dal Consorzio Auriga “Via dal Pozzo” (Polis cooperativa sociale) e “La Contessina” (cooperativa Asad).

Il Collettivo Borderart sorge da un esigenza di “anarchia espressiva”, realizzando opere pittoriche a più voci quale sintesi di libertà emotiva, espressiva e concettuale del significato personale, di gruppo e universale. Nella prima mostra, tenutasi nel settembre 2017, a seguito di un laboratorio negli spazi di Trebisonda, la grande produzione dei lavori aveva condotto ad una scelta dove il “tutto pieno”, la sovrabbondanza creativa, il flusso ininterrotto, creavano un ambiente “sovraccarico” e vertiginoso.

La mostra indaga il periodo passato, la censura pandemica con le sue chiusure ripetute che hanno portato a scegliere una modalità molto rarefatta che evoca silenzi, routine con lavori eseguiti perlopiù singolarmente, ma che nell’insieme diventano opera corale.

La mostra sviluppa una doppia lettura, sostenuta dai due piani dello spazio di allestimento: sfuocata ed oscura la prima, più dichiarata e concreta nel secondo livello. Chiusura con un auspicio che si aggetta verso l’esterno, in un desiderato, nell’anno dantesco, “a riveder le stelle”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*