UmbriaEnsemble, lunedì 7 Luglio 2014, Chiostro di San Nicolò, Spoleto

Concerto a La Scarzuola (45)SPOLETO – Sarà affidato quest’anno ad UmbriaEnsemble nella formazione di Trio con Pianoforte (Luca Ranieri, Viola- M. Cecilia Berioli, Violoncello- Michele Rossetti, Pianoforte) il tradizionale appuntamento celebrativo del Maestro scomparso sette anni fa. L’ispirazione menottiana del Concerto, tuttavia, va ben oltre l’occasione del compleanno e interpreta piuttosto i Due Mondi del Festival di Spoleto: due mondi intesi in senso geografico – l’Europa e l’ America – che hanno visto l’esperienza umana di Menotti; ma anche due mondi intesi in senso più intimamente soggettivo, legati alla sfera personale dell’esperienza individuale, divaricata tra immanente e trascendente.

A questo aspetto più profondo e privato del Maestro italo-americano si ispira “Un canto tra Cielo e Terra per GCM” opera commissionata a Fabrizio De Rossi Re per l’occasione e presentata in prima esecuzione assoluta la sera del 7 Luglio. Una partitura intensa e lieve, dove l’ispirazione intimistica si apre ad improvvise lacerazioni visionarie declamate tuttavia secondo una cifra stilistica essenzialmente lirica.

Cuore pulsante e centro ideale della serata, la partitura presentata a Spoleto in prima esecuzione sarà incastonato tra la “Suite” – composta nel 1973 dallo stesso Menotti – e la “Movie Suite”, rielaborazione a cura di Fabrizio Volpi delle più amate colonne sonore scritte per il Cinema da tre grandi Compositori: Nino Rota, Luigi Piovani ed Ennio Morricone. Tre premi Oscar legati al Cinema ed alla sua dimensione fantastica; tre Compositori italiani che – al pari di Gian Carlo Menotti – hanno maturato la propria esperienza umana ed artistica tra Italia e Stati Uniti d’America, interpreti anch’essi di Due Mondi di Musica.

Lunedì 7 Luglio 2014, ore 20, Chiostro di San Nicolò, Spoleto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*