Musica angelica per violino a Perugia, il 2 ottobre alle 18 🗓 🗺

Eventi Musica
Via del Tempio, 2 Perugia Map

Musica angelica per violino a Perugia, il 2 ottobre alle 18

Musica angelica per violino – Domenica 2 ottobre alle ore 18, nella giornata dedicata agli Angeli Custodi, il violinista Fabio Imbergamo terrà un concerto per violino ed elettronica dal titolo “LOGOS Angeli” nel suggestivo scenario della Chiesa di San Michele Arcangelo. L’evento ad ingresso libero avrà in programma la celebre “Passacaglia” di Biber, composizione espressamente dedicata alla figura dell’angelo custode che chiude il ciclo delle 15 Sonate Misteriose, scritte nel 1676 ma scoperte soltanto nel 1905; sarà eseguita anche una rielaborazione del noto “Canone” di Pachelbel e altri brani dello stesso Imbergamo in cui il suono acustico del violino si fonde con l’elettronica.

“LOGOS Angeli” è un progetto ideato e realizzato insieme alla pittrice Fabiola Mengoni, che per questa occasione prevede l’esposizione di 6 disegni e un’installazione. I due artisti affrontano le tematiche relative alle figure angeliche in rapporto alle loro ispirazioni personali e coerenti con la tradizione culturale e religiosa; l’intento è quello di dare forma e voce agli angeli, facendoli calare nella dimensione terrena senza dimenticare le loro origini sovrannaturali.

Ciò viene fatto attraverso le creazioni grafiche e la musica, gli angeli quindi si materializzano nei disegni di Fabiola Mengoni e vengono descritti dalle note di Fabio Imbergamo nella loro natura di esseri materiali e immateriali allo stesso tempo. La performance, nella veste di mostra-concerto, è stata presentata per la prima volta a Perugia nel 2016; nel 2019 è approdata a Roma presso la Galleria d’Arte “ART Gap” e nell’ottobre dello stesso anno è stata ospitata a Cascia presso la Basilica di Santa Rita.

Musicista neo-romantico che concepisce il suo ruolo nella duplice veste sia di creativo che di esecutore, Fabio Imbergamo si esprime attraverso due modi diversi di concepire la musica: da un lato attraverso composizioni elettroacustiche e tecnologiche, legate al linguaggio contemporaneo, dall’altro con una produzione melodica e consonante, che si può ben definire classico-romantica.

Nella sua produzione ricordiamo la recente trilogia “Inferno”, “Purgatorio” e “Paradiso” ispirata all’opera dantesca, ma anche progetti in cui si realizza uno speciale connubio fra musica e altre forme artistiche, come i lavori in collaborazione con la scrittrice Maria Varsalona e “Forza Quieta”, realizzato sempre con la Mengoni, in cui dipinti e musica si fondono per trasmettere un messaggio artistico di grande forza espressiva. /di Claudia Aliotta

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*