Giovani talenti protagonisti alla Sagra Musicale Umbra 2022

Giovani talenti protagonisti alla Sagra Musicale Umbra 2022

Prosegue nel segno dell’incontro tra arti, epoche e culture, con la conferma di una decisa attenzione alle giovani generazioni e alla loro proposta artistica, la 77^ edizione della Sagra Musicale Umbra. Fino a sabato 17 settembre, infatti, l’opera di Giovanni Zicci, ventiquattrenne studente ternano dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, ispirata alla celeberrima Venere di Willendorf e scelta come grafica ufficiale dell’edizione 2022 della rassegna, e gli elaborati degli altri studenti che hanno partecipato al concorso di idee promosso dalla Fondazione Perugia Musica Classica ONLUS e dall’Accademia perugina, saranno “ospitati” dalla Galleria Nazionale dell’Umbria, che li proietterà sui propri schermi.

“Per noi è stato un grande piacere – sottolinea Emidio De Albentiis, direttore dell’ABA – collaborare con la Fondazione in questo percorso, che rispecchia perfettamente la vocazione dell’Accademia a far incontrare discipline artistiche diverse e a collaborare con i più importanti Enti del territorio”.

Un progetto che ora guadagna la prestigiosa vetrina del museo più importante della città. “Pur nella sua rinnovata veste – spiega il direttore Marco Pierini – la Galleria Nazionale dell’Umbria ha mantenuto le care abitudini che la vedono collaborare fattivamente con le realtà del territorio in grado non solo di promuovere il patrimonio culturale, materiale e immateriale, ma di generare circuiti di rete capaci di parlare, anche con l’ausilio delle nuove tecnologie, a pubblici sempre più ampi”.

SAGRA MUSICALE UMBRA, I PROSSIMI CONCERTI IN PROGRAMMA

Giovani talenti protagonisti anche dei concerti in programma: martedì 13 settembre, alle 18 all’Auditorium Santa Cecilia di Perugia, Gaia Trionfera, violino e Maddalena Giacopuzzi, pianoforte, eseguiranno musiche di Schubert, Messiaen e Schumann. Sempre martedì, ma alle 21 nella Chiesa di San Bartolomeo a Torgiano, concerto del Quartetto Noûs (Tiziano Baviera, violino, Alberto Franchin, violino, Sara Dambruoso, viola, Tommaso Tesini, violoncello) con Tommaso Lonquich, clarinetto. In programma Musiche di Brahms e Shostakovich.

Mercoledì 14 settembre viaggio “dal klezmer al jazz lungo le vie della Bessarabia”, alle 18 nell’Aula Magna dell’Università per Stranieri di Perugia. È lo spettacolo ZIGANOFF, della Jazzmer Band (Michele Ometto, chitarra, Christian Stanchina, tromba & flicorno soprano, Fiorenzo Zeni, sax soprano & clarinetto) con Igor Polesitsky al violino.

Programma completo: www.perugiamusicaclassica.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*