La Sagra del Cinema, a Pretola tutto il gusto della settima arte

sagra del cinema(umbriajournal.com) PERUGIA – Un progetto originale di valorizzazione territoriale promosso dell’associazione MenteGlocale che unisce cinema e cibo.
Presentata ufficialmente la prima edizione della “Sagra del Cinema. Il Gusto della settima Arte” (dal 12 al 16 giugno 2013 a Pretola, area della Torre medievale), 5 giorni di cinema all’aperto con proiezioni gratuite, cene a tema, incontri con i registi e tanti eventi collaterali, dal gioco del cinema alla “macchina del tempo” (riproposizione fedele di uno spettacolo visivo di fine ‘800 con strumentazione originale d’epoca).
La cinque giorni cinegastronomica, patrocinata dalla Regione Umbria, dalla Provincia di Perugia, dal Comune di Perugia, dalla Fondazione Perugiassisi e dal Comune di Narni, è ideata e organizzata da MenteGlocale, associazione perugina di promozione sociale, in collaborazione con l’associazione Per Pretola e vede coinvolti attivamente diversi soggetti, privati e associativi, del territorio cittadino. Dall’Ecomuseo del fiume e della torre (che organizzerà in quei giorni delle camminate tra le bellezze dell’area del Tevere) al progetto dell’Archivio della memoria condivisa di Perugia, protagonista di un incontro dal titolo “A memoria di pubblico, perugini (e italiani) al cinema”, al Museo del gioco e del giocattolo. Ancora, Le vie del cinema di Narni, la Rete degli spettatori, il circolo la Lav di Perugia – letture ad alta voce, e i Vitelloni cineforum. Come spiega Giorgio Vicario, presidente dell’associazione MenteGlocale: “La manifestazione nasce per contribuire alla diffusione di una cultura cinematografica che riproponga in maniera forte la dimensione popolare e sociale del cinema, inteso come momento di aggregazione. Nel progettarla abbiamo cercato di coinvolgere, da un punto di vista artistico, tecnico e gastronomico, le eccellenze del territorio. Un ringraziamento particolare va anche ai privati che sostengono e hanno creduto in questo format: Aboca, Cancellotti, Vini Di Filippo, Fabbrica Birra Perugia, NaturaSi, Antonini Conad, StudioEmme e Banca Etica”.
Seconda protagonista della manifestazione sarà la Cucina, popolare – nei piatti e nei prezzi – e di alta qualità. Ad occuparsene saranno le “cuoche” dell’associazione Per Pretola, che da diciotto anni promuove la Festa della Canaiola. Il menù sarà ispirato al tema della manifestazione: in occasione della prima edizione – Romanzo Popolare – infatti, verranno proposti piatti della tradizione umbra e del centro Italia (Lazio), con inserti dalla tradizione culinaria del sud Italia (Puglia e Sicilia). Nei 5 giorni della manifestazione il Centro di vita associativa di Pretola diventerà un vero e proprio Cineristorante (al coperto e all’aperto). Come spiega Filippo Costantini, della Sagra del Cinema: “la prima edizione, dal titolo “Romanzo popolare”, sarà un viaggio alla scoperta dell’Italia dei campanili e dei dialetti, nelle campagne, in città, in transito attraverso gastronomia e cinema. Si parte il 12 giugno, con il documentario di Carlo e Luca Verdone Alberto il grande, dedicato alla maschera ineguagliabile di Alberto Sordi. Ad introdurre la proiezione ci sarà proprio Luca Verdone, in un incontro insieme al giornalista e critico Enrico Magrelli. Giovedì 13 giugno, evento dedicato ad uno dei film portante della cinematografia nazionale: proiezione in pellicola de I soliti ignoti di Mario Monicelli. Venerdì sarà la volta della Puglia night: dopo l’incontro pomeridiano con il regista Alessandro Piva, ci saranno le proiezioni del documentario Pasta nera e del film cult La capagira. Sabato arriva a Pretola Daniele Ciprì, che ci presenterà il suo ultimo lavoro da regista, È stato il figlio. Si chiude domenica 16 giugno, con la proiezione in pellicola de La vita agra di Carlo Lizzani, tratto dall’omonimo romanzo di Bianciardi, e l’incontro pomeridiano con Emilio D’Alessandro, per trent’anni tuttofare e amico di Stanley Kubrick, intervistato dal critico e giornalista Alberto Crespi”.
Presenti alla conferenza stampa Fausto Lupi, dell’associazione Per Pretola e Lorena Rosi Bonci, dell’Ecomuseo del fiume e della Torre, che hanno sottolineato lo stretto rapporto tra la manifestazione, il territorio di Pretola e le sue realtà associative e culturali. Parole di elogio e di incoraggiamento da parte di Andrea Cernicchi, assessore alle Attività culturali del Comune di Perugia: “si tratta di un format molto interessante, che unisce alla tradizionale sagra un contenuto da festival del cinema. Un’idea brillante ambientata in un territorio di pregio del Comune di Perugia. Importante – prosegue – oltre alla sostanza, è anche la forma di collaborazione che si viene a creare tra le diverse realtà associative della città di Perugia, un metodo che mi sembra più che condivisibile”. Presente anche Giuseppe Lomurno, assessore allo Sviluppo economico e al Turismo del Comune di Perugia, che ha sottolineato: “Si tratta di un evento dove gli aspetti culturali e artistici vanno a braccetto con quelli economici, viste le numerose relazioni messe in campo dall’organizzazione con le diverse realtà produttive di Perugia. Il territorio di Pretola è un luogo ricco di tradizioni importanti dove il tessuto associativo ha dato, e continua a dare, ottimi risultati”.

SAGRA DEL CINEMA A PRETOLA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*