LA NUOVA STAGIONE DEL TEATRO LYRICK

SabrinaFerilli(umbriajournal.com) ASSISI – Arriva puntuale all’appuntamento con il suo pubblico la stagione del teatro Lyrick di Assisi. Il cartellone 2013-2014 nasce all’insegna delle finestre aperte sui diverse generi di spettacolo e sul continuo scambio con gli spettatori che al teatro di Santa Maria degli Angeli – considerato il “Sistina” dell’Umbria – prosegue con ottimi risultati.

Dodici spettacoli – e molte novità sono ancora in arrivo -, musical, balletti e commedie, si susseguono nella stagione che partirà dal 5 e 6 novembre con Grease nella versione della Compagnia della Rancia e si concluderà in classico il 10 aprile con Cantando sotto la pioggia.

Un excursus sulla canzone partenopea è in programma l’8 novembre con Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana. A seguire, “un evento mondiale” – così lo definisce il direttore artistico Paolo Cardinali -: TrocKadero. Otto danzatori di grandi capacità tecniche interpretano ruoli femminili di coreografie classiche, le più amate di tutti i tempi.

Dicembre si apre con Aggiungi un posto a tavola (7 e 8 dicembre); il 13 dicembre va in scena un testo amato da Pedro Almodovar, Tres, con tre donne protagoniste: Galiena, Massironi e Noschese. Gennaio è dedicato a Marylin Monroe con la rivisitazione di due pietre miliari della cinematografia hollywoodiana: Quando la moglie è in vacanza con Ghini e Santarelli e A qualcuno piace caldo con Mattera, Ginepro e Pignatelli.

Torna Christian De Sica con un omaggio a Cinecittà il 4 e 5 febbraio; mentre il 12 febbraio il Balletto di Roma danza sulle musiche di Lucio Dalla in Futura. La comicità romana di Maurizio Batista è in calendario per il 28 febbraio con Oggi non è giornata. Testo nuovo, il 4-5 marzo, con Signori. Le patè de la maison con Ferilli, Micheli e Quartullo.

Tornano al Lyrick anche gli amati Oblivion con Othello in cui celebrano Verdi e Wagner. Ancora danza, con Il cigno nero il 28 marzo e il grande musical arriva l’ 1 e 2 aprile con AAA cercasi Cenerentola, in cui si ripropone la coppia Saverio Marconi alla regia e Stefano Dorazio alle musiche; mentre sul palco c’è la verve di Paolo Ruffini e la maestrìa di Manuel Frattini. Il 10 aprile chiusura con la versione attualizzata di Cantando sotto la pioggia. Dalla prossima settimana si potranno sottoscrivere gli abbonamenti con formule nuove e combinazioni per tutti i gusti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*