Il Bartoccio arriva in città per l’entrata del Carnevale, sabato 1 febbraio

Il Bartoccio arriva in città per l’entrata del Carnevale, sabato 1 febbraio

di Elio Clero Bertoldi

PERUGIA – Il Bartoccio e sua moglie Rosa entreranno trionfalmente in città sabato 1 febbraio (in caso di maltempo l’appuntamento sarà spostato all’8 febbraio): il corteo carnevalesco partirà alle 17 da piazza Italia diretto a palazzo dei Priori dove il sindaco Andrea Romizi consegnerà alla popolare maschera le chiavi della città.

Per chi non lo sapesse il Bartoccio è la figura del contadino del carnevale perugino allegro e sarcastico, compagnone ed irridente, una sorta di Pasquino che critica ed irride il potere; Rosa è sua moglie. La nascita di questa maschera viene fatta risalire al 1650. Il contadino, vestito con una giacca lverde ed un panciotto rosso, calzoni di velluto scuri, scarpe ultimo grido, viene presentato come una sorta di Bertoldo, intelligente e di buon senso. Scarpe grosse e cervello fino.

Ad interpretare Bartoccio sarà anche quest’anno l’attore Graziano Vinti.

Gli organizzatori ricordano che tutti possono partecipare al corteo (anche in bicicletta o su carri trainati da animali), mascherati o meno, cantando suonando e ballando. D’altro canto il Bartoccio, La Rosa ed i loro compagni di bisbocce festeggiano l’entrata del Carnevale.

A sfilare lungo il corso ci saranno anche le “Bartoccine”, cioè le majorettes di Spina, con la banda musicale “Verdi” dello stesso paese; i figuranti di Civitella d’Arna; il gruppo folk Agilla e Trasimeno; il gruppo di danze popolari internazionali; la scuola di ballo “Polvere di Stelle” ed altri in corso di formale iscrizione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*