I cinquantasette giorni di Paolo Borsellino. A Perugia il libro di Roberta Gatani

I cinquantasette giorni di Paolo Borsellino.

I cinquantasette giorni di Paolo Borsellino. A Perugia il libro di Roberta Gatani.

Sabato 27 aprile, alle 17.30 alla Sala dei Notari, l’incontro promosso dal Movimento delle Agende Rosse – Gruppo Umberto Mormile – Perugia e Trasimeno.

Con l’autrice interverranno Francesca Conti Candori, coordinatrice del circolo di Perugia dell’associazione Libertà e Giustizia, Nicodemo Gentile, presidente dell’associazione Penelope Italia, Brizio Montinaro, fratello di Antonio (componente della scorta di Giovanni Falcone, vittima dell’attentato di Capaci nel 1992), Stefano Mormile, fratello di Umberto (assassinato dalla ‘ndrangheta a Carpiano, in provincia di Milano, nel 1990) e Angela Romano, del direttivo del Movimento Agende Rosse.

Sabato 27 aprile, alle 17.30, Roberta Gatani, nipote del giudice Paolo Borsellino, presenterà alla Sala della Vaccara di Perugia il suo libro Cinquantasette giorni. Ti porto con me alla casa di Paolo (Edizioni Iod), lavoro che ripercorre ogni singolo giorno trascorso tra il 23 maggio e il 19 luglio 1992, un arco temporale fittissimo di lavoro per Borsellino, che, sapendo di avere le ore contate, senza mai pensare di sottrarsi al proprio destino, mise in campo tutte le proprie forze e la propria volontà per fare luce sulla strage di Capaci, annotando nella sua agenda rossa ogni particolare di quell’inchiesta.

L’incontro – a ingresso libero fino a esaurimento posti, è organizzato e promosso dal Movimento delle Agende Rosse, Gruppo Umberto Mormile, Perugia e Trasimeno – vedrà la partecipazione, insieme all’autrice, di Francesca Conti Candori, coordinatore del circolo di Perugia dell’associazione Libertà e Giustizia, Nicodemo Gentile, presidente dell’associazione Penelope Italia, Brizio Montinaro, fratello di Antonio (componente della scorta di Giovanni Falcone, vittima dell’attentato di Capaci nel 1992), Stefano Mormile, fratello di Umberto (assassinato dalla ‘ndrangheta a Carpiano, in provincia di Milano, nel 1990) e Angela Romano, del Direttivo Movimento Agende Rosse.

Roberta Gatani, autrice del libro, dal 2016 è responsabile di La Casa di Paolo, fondata insieme allo zio Salvatore Borsellino, un solido progetto che ha preso vita nei locali della ex “Farmacia Borsellino”, nel quartiere popolare della Kalsa a Palermo, occupandosi di diverse attività come il doposcuola con i bambini e ragazzi, formazione, gite culturali. Si tratta dei locali della storica Farmacia della famiglia Borsellino, siti al piano terra del palazzo in cui è nato il giudice Paolo Borsellino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*