Encuentro, venerdì al via il festival, a Perugia arriva Luis Sépulveda

Encuentro

Locandina EncuentroSi  apre venerdì 4 aprile, a Perugia, il primo festival italiano delle letterature in lingua spagnola Encuentro. Si parte alle 17,30 con l’incontro dal titolo Due autori, due mondi. Riscrivere la storia, presso l’aula magna dell’Università degli Stranieri, incontro di cui saranno protagonisti lo scrittore messicano di origini spagnole Paco Ignacio Taibo II, autore di una delle più belle biografie del Che Guevara, Senza perdere la tenerezza, papà del detective Héctor Belascoarán e del festival della letteratura poliziesca Semana Negra; e il cubano Leonardo Padura Fuentes, uno degli scrittori che più hanno contribuito alla fioritura della narrativa cubana attuale, e dalla cui penna è nato il tenente di polizia Mario Conde.

E’ previsto invece alle 21, l’atteso incontro con la guest star di Encuentro, Luis Sépulveda, lo scrittore cileno, autore di La frontiera scomparsa, Il vecchio che leggeva romanzi d’amore, Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare, da mesi in vetta nella classifica dei libri più venduti con Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza, che ha venduto più di 300 mila copie, incontrerà i suoi lettori alla Sala dei Notari, Palazzo dei Priori, insieme all’argentino Daniel Mordzinski, il fotografo di scrittori più famoso al mondo con il quale Sépulveda  ha pubblicato il libro di viaggio Ultime notizie dal Sud. L’incontro sarà dedicato a I viaggi nella letteratura e sarà condotto dallo scrittore Bruno Arpaia.

La manifestazione, che si svolgerà dal 4 al 6 aprile in tre luoghi della città di Perugia – nella sede del Circolo dei Lettori presso il Centro di Cultura Contemporanea di Palazzo della Penna, nella Sala dei Notari, all’interno del Palazzo dei Priori, e nell’Aula Magna dell’Università per Stranieri di Perugia – e che rientra nelle iniziative per la candidatura del capoluogo umbro a Capitale europea della cultura 2019, vedrà sfilare per tre giorni alcuni  tra i più amati protagonisti della letteratura in lingua spagnola. Oltre a Luis Sépulveda e Daniel Mordzinski, a Paco Ignacio Taibo II e a Leonardo Padura Fuentes, ci saranno: l’ispanista, traduttore e scrittore Bruno Arpaia, autore di libri indimenticabili tra cui L’angelo della storia; il colombiano Santiago Gamboa, direttore del festival, ambasciatore della cultura colombiana nel mondo, autore di libri tradotti in 16 lingue; il peruviano Fernando Iwasaki, scrittore, saggista e critico letterario, di cui sono usciti in Italia Romanzo del mal amore e Il tarlo dei denti; lo spagnolo Marcos Giralt Torrente, considerato l’erede di Marìas e Vila-Matas, di cui sta uscendo in Italia il terzo romanzo dal titolo Il tempo della vita; la messicana Guadalupe Nettel, una delle figure più promettenti della narrativa messicana contemporanea, autrice di raccolte di racconti e romanzi, al suo esordio  in Italia con Il corpo in cui sono nata; lo spagnolo Antonio Soler considerato una delle voci più originali della letteratura ispanica. Infine si parlerà di Rodolfo Walsh, giornalista desaparecido argentino, fondatore con Gabriel García Márquez dell’agenzia di stampa Prensa Latina, considerato il precursore del giornalismo investigativo per il libro Operazione massacro.

In occasione dell’uscita in Italia di Fotografie, un libro di racconti inediti, gli sarà dedicato un incontro dal titolo Rodolfo Walsh: giornalismo come scrittura letteraria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*