Acquasparta: la Festa del Rinascimento torna “a riveder le stelle”

Spettacoli, Mostre, concerti e taverne dal 26 agosto al 5 settembre

Acquasparta: la Festa del Rinascimento torna “a riveder le stelle”

Spettacoli, Mostre, concerti e taverne dal 26 agosto al 5 settembre

Di Rossano Pastura

Con questo slogan, che rappresenta il punto di ripartenza per una delle più importanti rievocazioni storiche dell’Umbria, è stata presentata l’edizione 2021 della Festa del Rinascimento di Acquasparta.

La conferenza stampa si è tenuta questa mattina presso la Sala del Consiglio Provinciale di Terni alla presenza del Sindaco della cittadina delle acque, Giovanni Montani, della presidente dell’Ente Rinascimento, Raffaela Raggi, dell’Assessore alla cultura Guido Morichetti, della Segretaria dell’Ente Rinascimento, Vanessa Croccolino e della consigliera comunale con delega ai rapporti con l’Ente, Simonetta Corallini.

Il Sindaco Montani ha introdotto la festa di quest’anno, giunta alla sua 22esima edizione, ringraziando l’Ente Rinascimento, rappresentato dalla presidente Raggi, per aver fortemente voluto la realizzazione della manifestazione, nonostante le difficoltà legate alla pandemia.

“Lo spostamento a fine agosto della festa, che di solito si tiene a giugno, si è rivelato lungimirante – ha dichiarato Montani – consentendo così di poter organizzare al meglio la manifestazione, pur con tutte le limitazioni previste dalla normativa anticovid. La situazione appare al momento sotto controllo, e la serietà e l’attenzione di tutti gli organizzatori, Ente e contrade, garantirà un alto livello qualitativo della Festa, mantenendo comunque alta l’attenzione per la sicurezza di tutti i partecipanti, ospiti e operatori”.

La Presidente dell’Ente Rinascimento, Raffaela Raggi, ha sottolineato “l’importanza di riprendere il percorso delle festa, l’unica rievocazione storica di epoca rinascimentale nella provincia di Terni, che non si era interrotto nemmeno lo scorso anno, quando si tenne con un’edizione digitale”.

“Quest’anno – ha spiegato la Raggi – si riparte con tanto entusiasmo e con tantissimi appuntamenti di carattere culturale e ricreativo. Sarà questa una Festa con una formula diversa rispetto al passato, con l’assenza delle gare e quindi senza l’assegnazione del Palio, ma non per questo meno ricca di eventi e manifestazioni. Inoltre, l’aver scelto questa formula, ha rafforzato lo spirito di collaborazione fra le contrade, che stanno lavorando insieme, con un grande spirito di collaborazione per la riuscita della Festa”.

“Tra gli appuntamenti che vorrei sottolineare – detto la Presidente dell’Ente – ci sarà il grande videomapping Linceo, spettacolo di fantasmagoriche immagini proiettato sulla bellissima facciata di Palazzo Cesi e lo spettacolo di animazione curato dalle tre Contrade intitolato: “Dante Alighieri: la mirabile visione”.

“Non poteva mancare infatti – ha concluso Raffaela Raggi – un omaggio a Dante Alighieri, nel 700esimo anno dalla sua morte”.

La segretaria dell’Ente Rinascimento, Vanessa Croccolino, ha sottolineato come la Festa del Rinascimento di Acquasparta abbia nel corso degli anni assunto un ruolo di prestigio in tutta la regione e anche al di fuori dei confini regionali.

“Negli ultimi anni, la Festa ha ottenuto importanti riconoscimenti – ha commentato Vanessa Croccolino. “Oltre ad essere stata inserita nello Statuto comunale di Acquasparta, ha ottenuto il patrocinio del Ministero della Cultura, della Regione Umbria, della Fondazione Carit e fa parte delle rievocazioni storiche regionali riconosciute dalla Legge regionale n. 16 del 2009”.

Nel concludere la conferenza stampa, l’assessore alla cultura del Comune di Acquasparta, Guido Morichetti, ha sottolineato l’importanza della Festa anche come volano di promozione turistica: “in epoca pre-pandemia, la Festa del Rinascimento, riusciva ad attrarre ad Acquasparta circa 25.000 persone. Numeri importanti che speriamo di raggiungere anche quest’anno. Per il momento possiamo dire che le strutture del nostro circondario stanno registrando numeri da tutto esaurito”

Allora appuntamento ad Acquasparta, dal 26 agosto al 5 settembre, con le Taverne delle tre Contrade, Ghetto, Porta Vecchia e San Cristoforo (in rigoroso ordine alfabetico) e con le scene di vita rinascimentale nel maestoso scenario di Palazzo Cesi.

Per informazioni sul programma e sulla Festa si può consultare il sito: http://www.ilrinascimentoadacquasparta.it/

 

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*