12 giugno a Torgiano la mostra “Un luogo da nessuna parte”

 
Chiama o scrivi in redazione


12 giugno a Torgiano la mostra "Un luogo da nessuna parte"

12 giugno a Torgiano la mostra “Un luogo da nessuna parte”

È su questa frase del filosofo Jean Betrand Pontalis, che si coagulano i lavori di Edoardo Cilafi, Frank Dituri e Mauro Manetti in una mostra a cura di Filarete Art Studio di Empoli, che potremmo definire della ripartenza, se non proprio della rinascita.

Un’esposizione voluta dall’assessorato alla cultura Elena Falaschi e che inaugura una nuova, e speriamo duratura, stagione di eventi espositivi a Palazzo Graziani Baglioni di Torgiano. Un luogo da nessuna parte è il titolo che tratteggia i margini curatoriali entro cui il dialogo a tre voci prende forma.

Un dialogo che esprime tre identità, tre tecniche e tre personalità artistiche ben definite: lo sperimentalismo fotografico dell’italoamericano Frank Dituri, la sedimentazione cromatica di Mauro Manetti e l’espressionismo vorticoso del giovane Edoardo Cialfi.

LEGGI ANCHE – La meraviglia del territorio di Torgiano e i suoi Vinarelli, una terra da scoprire 🔴

Tutti chiamati a mettere a nudo i propri luoghi naturali, quasi sempre paesaggi, siano questi del vissuto, dell’immaginario o semplicemente residui del ricordo di un’esperienza.

Infiniti paesaggi che naturalmente sedimentano e riemergono con nuove forme, nuovi colori che restituiscono frammenti ignoti di ogni singolo artista, senza circoscrivere né chiarire mai l’identità specifica del luogo ritratto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*