Politiche 2018, Matteo Renzi a Perugia, paura sentimento che in politica rischia di bloccare tutti VIDEO

Renzi: "Io vorrei ripartire qui oggi, in questi ultimi giorni di campagna elettorale, dal senso della squadra"

 
Chiama o scrivi in redazione


Politiche 2018, Matteo Renzi a Perugia, paura sentimento che in politica rischia di bloccare tutti

Politiche 2018, Matteo Renzi a Perugia, paura sentimento che in politica rischia di bloccare tutti

PERUGIA – “Con queste regole il Pd può essere il primo partito e il primo gruppo parlamentare, ma a condizione che si scrolli di dosso la paura. Perché la paura è un sentimento molto umano, molto bello, però è un sentimento che in politica rischia di bloccare tutti. Lo ha detto oggi pomeriggio a Perugia Matteo Renzi, nel corso di una iniziativa elettorale.

“Io vorrei ripartire qui oggi, in questi ultimi giorni di campagna elettorale, dal senso della squadra. Quel senso della squadra – ha detto – o lo tiriamo fuori adesso o rimpiangeremo per cinque anni la mancanza di fiducia, la mancanza di coraggio, la mancanza di entusiasmo”, ha aggiunto.

E non lesina attacchi a Lega e M5S. “L’Italia non è un paese di rincoglioniti – dice rivolto ai 5S – si devono sciacquare la bocca prima di parlare dell’Italia e degli italiani questi odiatori di professione ma come si permettono di insultare l’Italia e gli italiani se la gente non vota per noi ma per loro io li rispetto”. Quindi un richiamo agli impegni concreti, con la crescita vicina al 2 per cento. Contro Di Maio, che è “l’unico che non si presenta” e sulla sua corsa in Senato: “Perché ho rispetto dei cittadini e rendo omaggio a quello che hanno deciso”.

Quindi il richiamo alla Lega: “Se si mettono i dazi si muore, se blocca la globalizzazione l’Italia non va all’estero. Penso poi che si debbano tutelare i prodotti, penso a quello che si poteva fare in passato sull’acciaio”.

[URIS id=261490]

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*