Progetto didattico Rifiutour: gli studenti scoprono gli impianti di recupero

Progetto didattico Rifiutour: gli studenti scoprono gli impianti di recupero

Progetto didattico Rifiutour: gli studenti scoprono gli impianti di recupero

Grande successo per la giornata conclusiva di premiazione del progetto didattico “RIFIUTOUR” ideato e promosso dal Comune di Perugia e GESENU che ha coinvolto, nelle scorse settimane, moltissimi alunni delle scuole di ogni ordine e grado del territorio che si è svolta stamattina alla presenza del presidente di Gesenu Wladimiro De Nunzio. Gli alunni sono stati infatti condotti, sia virtualmente che dal vivo, nel cuore dell’impianto dove i nostri rifiuti arrivano e vengono differenziati.

I ragazzi hanno osservato con i propri occhi tutta la filiera del riciclo e constatato l’importanza di una corretta raccolta differenziata: un’esperienza unica e stimolante per imparare a riconoscere le varie tipologie di materiali, comprendere quanti ne produciamo ogni giorno e scoprire come si trasformano in nuova materia. Gesenu ha infatti espresso la sua crescente volontà nel mostrare e comunicare in maniera trasparente il viaggio che i rifiuti seguono e come vengono gestiti all’interno dei suoi impianti: proprio per questi motivi nasce il progetto “Rifiutour”, un’esperienza immersiva e coinvolgente all’interno degli impianti di recupero che ha portato i più giovani a scoprire le attività di gestione e trattamento dei rifiuti urbani.

Nonostante l’anno scolastico che si sta concludendo sia stato molto complesso, la partecipazione di studenti e insegnanti è stata entusiasta: il progetto ha permesso di ai ragazzi di percorrere il medesimo percorso che i nostri rifiuti compiono ogni giorno attraverso due diverse modalità. Alunni e insegnanti hanno infatti avuto la possibilità di scegliere se seguire il tour in maniera virtuale o in presenza. Nel primo caso i ragazzi, attraverso un VirtualTour a 360°, pur restando seduti in classe sono stati guidati da un comunicatore ambientale in un tour simulato all’interno degli impianti di recupero. Nel secondo caso, invece, le classi sono state ospitate a Ponte Rio, dove hanno potuto visitare dal vivo l’impianto e vedere di persona qual è il ciclo dei nostri rifiuti. Il progetto “Rifiutour” è stato anche diversificato in base all’ordine e grado delle scuole partecipanti.

Per le scuole dell’infanzia stato pensato un incontro on-line con la mascotte il “Mago del Riciclo” che, attraverso un gioco di magie, ha raccontato come si trasformano gli oggetti che gettiamo via e l’importanza di una corretta raccolta differenziata. Al termine del tour, per reinterpretare in chiave creativa le nozioni apprese, gli studenti hanno realizzato un elaborato di riciclo creativo, dando spazio alla fantasia e per raccontare le riflessioni suscitate dall’esperienza e mostrare come vengono trasformati i propri rifiuti nel quotidiano.

I migliori elaborati sono stati premiati nel corso della premiazione che si è svolta questa mattina. Le scuole vincitrici hanno ricevuto come premio da parte di GESENU un assegno intestato alla scuola.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*