Messa in sicurezza del bacino di Santa Margherita, il punto sui lavori

Messa in sicurezza del bacino di Santa Margherita, il punto sui lavori

Proseguono a ritmo serrato i lavori sul bacino di Santa Margherita, avviati ormai da alcuni mesi con l’obiettivo di mettere in sicurezza l’area, bonificandola dal rischio idrogeologico.

Dopo l’iniziale attività di ripulitura della scarpata, necessaria per procedere con gli interventi volti al consolidamento della stessa, e di indagine di verifica sulla presenza di ordigni bellici, si è successivamente provveduto a procedere con le seguenti azioni:

-via del Cortone: realizzazione paratia di pali con cordolo di collegamento; rifacimento fogna acque bianche e fogna acque miste; realizzazione zanella e cordolo laterale; preparazione strada per bitumatura;

-viale San Domenico: realizzazione paratia di pali con cordolo nelle due zone previste;
-scalinata tra via del Cortone e via Ripa di Meana: demolizione; palificazione;

-scarpate: parziale posa biostuoia e rete di consolidamento su due versanti.

Nella fase finale dei lavori, si procederà alla messa a dimora di numerose sementi erbacee con caratteristiche perenni, sempreverdi e pioniere e di arbusti cespugliosi nonché al rifacimento delle scalinate di collegamento e dei percorsi pedonali che saranno resi maggiormente sicuri anche grazie alla nuova e potenziata illuminazione.

Alla luce dell’attuale stato di avanzamento dei lavori è prevista la riapertura di via del Cortone nel corso del mese di settembre, mentre la riapertura di via Ripa di Meana e via San Domenico è programmata per il successivo mese di ottobre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*