Guado Tadino, Giochi de le Porte, edizione 2021 San Donato fa “cappotto”

Francesco D’Antoni, il più giovane arciere della porta

Guado Tadino, Giochi de le Porte, edizione 2021 San Donato fa “cappotto”

Guado Tadino, Giochi de le Porte, edizione 2021 San Donato fa “cappotto”

Nella giornata di ieri 26 settembre si è svolta in Piazza Martiri della Libertà la giornata conclusiva della 43esima edizione dei Giochi de le Porte. Protagonista la Porta di “San Donato” che ha portato a casa una storica vittoria del Palio 2021 aggiudicandosi tutte e quattro le gare previste: corsa a carretto, tiro con la fionda, tiro con l’arco e corsa a pelo con il somaro.


di Marcello Migliosi


La porta giallo – bianca del Priore Marco Brunetti con quattro vittorie su quattro gare ha dominato in modo assoluto la gara avendo già prima della corsa a pelo la matematica certezza del suo 15esimo successo; infatti la classifica parziale vedeva San Donato punti 36, San Martino, San Facondino e San Benedetto punti 18.

  • Il 18enne debuttante arciere giallo-bianco Francesco D’Antoni

A dare la svolta decisiva, dopo la gara del tiro con la fionda, è stato il 18enne debuttante arciere giallo-bianco Francesco D’Antoni che, grazie alla sua freddezza e precisione, con 36 punti ha superato il suo “collega” della Porta di San Martino che di punti ne ha totalizzati 35, regalando di fatto la vittoria finale alla sua Porta.

  • Contrappasso della Porta di San Donato e Uragano

Poi l’ultima gara, l’entusiasmante corsa a pelo con i debuttanti somari Contrappasso della Porta di San Donato e Uragano della Porta di San Martino, è servita solo per definire la classifica finale che vedeva la Porta di San Donato staccare nettamente le altre tre Porte di San Benedetto, giunta seconda, San Facondino, terza, e San Martino quarta.

  • Francesco , il più giovane arciere della porta di San Donato

Infine la gioia incontenibile dei portaioli giallo-bianchi che dopo aver lasciato ben poca roba agli avversari hanno festeggiato il loro trionfo acclamando ed abbracciando i propri eroi Francesco D’Antoni, il più giovane arciere della porta di San Donato a salire sul gradino più alto del podio, Alessandro Lilli, esperto e bravo fromboliere, il somaro Contrappasso e i fantini Marco Gustinucci, Alessandro Scassellati e Simone Collarini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*