Neonato morto, basta insulti a legale della madre 27enne

Decreto dignità e periferie: valutare effetti sul territorio, Gentiletti esprime solidarietà

Neonato morto, basta insulti a legale della madre 27enne. “Il recente infanticidio che una donna in condizioni di abbandono materiale e morale ha compiuto a Terni – scrive in una nota diffusa stamattina Alessandro Gentiletti, presidente del gruppo consiliare Senso Civico – ci ricorda che è nostro dovere impegnarci per attuare la Costituzione, che pone come inderogabile il dovere alla solidarietà sociale e quindi ci obbliga a combattere con politiche mirate lo stato di abbandono in cui versano molte donne dopo il parto”.

“È altrettanto doveroso – continua Gentiletti – esprimere solidarietà all’avvocato Alessio Pressi, chiamato a difendere la donna accusata del fatto e che per questo viene insultato sui social. Il ministero difensivo è la pietra angolare dello Stato di diritto. Chi lo insulta non attacca solo lui ma tutta la nostra comunità.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*