Spazi aggregativi a San Sisto,  inaugurazione spogliatoi del Senticamp

 
Chiama o scrivi in redazione


Spazi aggregativi a San Sisto,  inaugurazione spogliatoi del Senticamp

Spazi aggregativi a San Sisto,  inaugurazione spogliatoi del Senticamp

Si è svolta ieri l’inaugurazione dell’area spogliatoio Senticamp. Uno spogliatoio che si unisce al campo da calcetto – realizzato da un paio di anni – sotto la nuova chiesa di San Sisto e che dona ancor più lustro all’opera dell’oratorio Sentinelle del Mattino Anspi di San Sisto.

Gli spogliatoi, afferma Nicola Volpi, sono il naturale completamento di un’opera promossa da un’importante realtà territoriale quale quella dell’oratorio Sentinelle del Mattino Anspi, che si inserisce nel progetto Dalla strada alla meta e che ha come obiettivo quello di dare spazio ai giovani e rafforzare le realtà aggregative del quartiere.

Un progetto che ha visto la sua realizzazione grazie a Daniele Rossi, coordinatore dell’oratorio Anspi, e a tutti i ragazzi e le ragazze che hanno partecipato alla stesura e alla realizzazione dello stesso per creare uno spazio davvero aperto a tutti.

Ad affiancare l’opera dell’associazione ci ha pensato il fondamentale contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia che sin da subito ha abbracciato lo scopo dell’iniziativa e la mission dell’associazione, permettendo ancora una volta la realizzazione di un’opera proposta da giovani e realizzata per i giovani.

Un sentito grazie – prosegue Volpi – va anche all’Assessore allo Sport del Comune di Perugia, Clara Pastorelli, che con la sua presenza ha ribadito la vicinanza dell’amministrazione alle attività giovanili nel territorio e allo sviluppo della cultura sportiva come fondamentale base di crescita per i ragazzi e per il territorio.

Stessa vicinanza è stata espressa anche dalle parole del parroco di San Sisto, Don Claudio, e testimoniata dalla presenza di Don Luca Delunghi, responsabile della pastorale giovanile, che hanno presenziato alla cerimonia.

Una così folta e sentita presenza – conclude Volpi – sia da parte delle autorità civili che religiose, e soprattutto l’impegno di tanti ragazzi e ragazze per la propria comunità, è un segnale di fiducia e speranza per il futuro che va coltivato e ampliato per una società migliore.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*