SARDEGNA, GARA DI ENDURO, “L’OLIMPIADE DELLA MOTO”

 
Chiama o scrivi in redazione


Enduro SeiGiorni
Enduro SeiGiorni
Enduro SeiGiorni

di Gino Goti In Sardegna è ormai considerata come “Olimpiade della moto” questa SixDays of Enduro che quest’anno festeggia il centenario dalla prima edizione. Risale al 1997 l’ultima volta che questa 6 Giorni Mondiale si è svolta in Italia. La suggestiva cerimonia di apertura con la sfilata dei 627 atleti in rappresentanza delle 36 nazioni iscritte si è svolta sabato 28 settembre con l’appendice di un grandioso show in stile olimpico sul maestoso palco allestito ad Olbia. Quattromila gli addetti ai lavori che ha messo in campo l’organizzazione che fa capo alla Federazione Motociclistica Italiana. Ogni giorno nei magnifici scenari della Gallura sono previste 6 ore di gare, un’ora di prove speciali, 250 km di percorso, mentre nel paddock, allestito nella zona del porto di Olbia, si organizzano show di intrattenimento e occasioni di contatto tra il pubblico degli appassionati e i partner della manifestazione. I momenti più spettacolari sono le partenze, dal mattino fino alle 11.30 e gli arrivi, previsti a partire dalle 14.00 fino all’ultimo equipaggio che concluderà la prova giornaliera. I ragazzi del Moto Club Ponte San Giovanni che, in pratica, rappresentano l’Umbria, si sono subito ambientati e nei giorni precedenti l’inizio delle gare hanno percorso centinaia di kilometri per conoscere ogni aspetto dei tracciati delle cinque giornate di competizioni. Il team manager Antonio Chiabolotti coordina gli impegni sportivi e istituzionali del club che, ovviamente, si sente “ambasciatore” della Regione Umbria e delle sue eccellenze negli incontri con le autorità dell’isola, della Federazione motociclistica Italiana, dei partner dell’evento, delle altre squadre provenienti da tutto il mondo. La prima giornata di gare ufficiali è servita a rompere il ghiaccio e a superare l’emozione di competere con i mostri sacri dell’Enduro. E l’impatto e i risultati sono stati soddisfacenti. Ma i conti e i punteggi per la classifica finale si faranno l’ultimo giorno: sabato 5 ottobre, con la speranza che il podio di qualche categoria o di qualche prova speciale riservi un posto anche per il tema umbro, composto da Roberto Baldacchini, Filippo Rapi e Alessandro Santioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*