Perugia calcio batte Olbia e si insedia al terzo posto

Perugia calcio batte Olbia e si insedia al terzo posto
Ph Pagina Facebook Olbia Caclio

Perugia calcio batte Olbia e si insedia al terzo posto

Perugia calcio batte Olbia –  Non incanta il Perugia, ma accelera come chiedeva Baldini. Dopo due pareggi arriva il successo sia pure di “corto muso” che proietta gli umbri al terzo posto in classifica (quota 29 a -10 dalla capolista Cesena e a -8 dalla seconda, la Torres). È il settimo sigillo (vittoria piena) nel torneo.

di Elio Clero Bertoldi

Un Perugia propositivo, ma – come sempre – poco preciso nelle conclusioni contro l’Olbia, formazione di giovani speranze (tutti i giocatori in campo, tranne Dessena, sono nati nel nuovo millennio), guidata dall’ex Leandro Greco. La gara scivola via senza particolari emozioni ed in maniera abbastanza equilibrata. Tirano di più i ragazzi di Baldini (Santoro, Ricci, Torrasi, ancora Ricci), di meno i sardi (Cavuoti che chiama però Adamonis ad una una parata, ancora Cavuoti e Biancu), sempre però fuori bersaglio. Gli ospiti, tengono di più la palla, senza trovare però la strada per scardinare la difesa dei padroni di casa.

La fiammata si concretizza nel finale di primo tempo al terzo corner, eseguito dall’undici perugino: Lisi mette in mezzo all’altezza del secondo palo e Paz, bruciando il compagno Angella, incorna a rete. Seconda rete stagionale per il colombiano; l’altro gol, sempre in trasferta, a Fermo.

Al quarto d’ora i primi cambi: Baldini manda dentro Seghetti e Kouan (per Ricci e Torrasi), mentre Greco si affida al fiuto del gol di Ragatzu (rispetto al centrocampista Mameli, il più giovane sul terreno di gioco). Cinque minuti più tardi cambio forzato per Baldini: si infortuna Paz, sostituito da Mezzoni. Nel finale Matos atterrato appena fuori area da Corti: cancellieri alto (sua barriera che si è mossa ampiamente prima della conclusione, complice il direttore di gara).

Olbia-Perugia 0-1
OLBIA (4-4-1-1): Rinaldi; Zallu, Bellodi, Motolese, Montebugnoli (40′ st La Rosa); Dessena, Mameli (15′ st Ragatzu), Biancu, Cavouti; Scapin (40′ st Corti); Contini (30′ st Gennari). A disp.: Palmisani, Van Der Want, Arboleda, Palomba, Incerti, Zanchetta, Belloni, Fabbri. All.: Greco.
PERUGIA (4-3-1-2): Adamonis; Paz (20′ st Mezzoni), Angella, Vulikic, Bozzolan (35′ st Cancellieri); Torrasi (15′ st Kouan), Bartolomei, Santoro; Ricci (15′ st Seghetti), Matos, Lisi. A disp.: Furlan, Morichelli, Bezziccheri, Dell’Orco, Giunti, Acella, Cudrig. All.: F. Baldini.

ARBITRO: Giaccaglia.
GUARDALINEE: Colavito e Marchese.
Quarto uomo: Pizzi.
MARCATORE: 43′ pt Paz.
ESPULSO:
AMMONITI: Matos (P), Zallu (O), Bartolomei (P)
NOTE: Spettatori 683 (di cui 78 perugini). Ang.: 4-3 per il Perugia. Rec.: 1′ pt, 3′ st.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*