Bartoccini Fortinfissi, Perugia mette in difficoltà Novara prima di arrendersi

 
Chiama o scrivi in redazione


Bartoccini Fortinfissi, Perugia mette in difficoltà Novara prima di arrendersi

PERUGIA – Finisce a testa alta nei quarti di finale la stagione 2020-2021 della Bartoccini Fortinfissi Perugia. Al PalaBarton in gara 2 le “magliette nere” si arrendono in quattro set alla Igor Gorgonzola Novara dopo aver dato del filo da torcere alle avversarie, costruite per lottare per ben altri obiettivi rispetto alle umbre. La squadra di Mazzanti strappa un set alle piemontesi, candidate principali a giocarsi la finale scudetto, e conferma quanto di buono fatto vedere nella seconda parte del campionato.

© Protetto da Copyright DMCA

Il set iniziale è all’insegna dell’equilibrio: il primo mini allungo è di Perugia, che mette la freccia sul 6-3 sfruttando il turno di battuta di Carcaces. Novara non si scompone: l’errore di misura di Havelkova le regala il 12 pari e un muro solido su Carcaces il 16-17 con Mazzanti che spende il primo time out. Bonifacio stoppa l’attacco della Bartoccini Fortinfissi e sul 19-21 la panchina umbra ferma un’altra volta il gioco. Al rientro in campo, il muro dà il punto del 19-22 alla Igor Gorgonzola, poi Havelkova spara fuori consegnando il 19-23 alle avversarie. È il momento di Angeloni che entra al posto di Ortolani e mette a terra il 21-23, Aelbrecht le dà manforte sotto rete e sul 22-23 è Lavarini a rifugiarsi nel minuto di sospensione. La pausa giova alle piemontesi: Smarzek trova la diagonale giusta per il 22-25.

All’inizio del secondo set è Novara a prendere un piccolo vantaggio, trascinata da Daalderop e Smarzek: sul 7-10 la panchina umbra ferma il gioco per cercare di invertire la tendenza. Agrifoglio sostituisce Di Iulio in cabina di regia, ma le piemontesi sprintano ancora sul 9-14, costringendo Mazzanti a giocarsi il secondo time out a disposizione. Bosetti dà il 10-17 alla Igor Gorgonzola e Di Iulio torna in campo. Muro e difesa delle ospiti sono insuperabili: Aelbrecht sbatte sulle mani di Bonifacio e lascia il posto a Casillo, che non può far niente per evitare il 12-20. Perugia resta attaccata alla partita, Lavarini nota qualcosa che non gradisce e sul 14-21 chiama il minuto di sospensione per parlare con le proprie ragazze. Bosetti trova l’ace del 14-24 con l’aiuto del nastro che beffa Cecchetto, poi Carcaces butta fuori la palla che consegna il 14-25 alle ospiti.

L’avvio del terzo set vede Perugia portarsi avanti 6-3 con Carcaces. Havelkova sfonda e sul punteggio di 8-4 la panchina ospite si gioca il primo time out. Smarzek usa la forza per il 10-9, Di Iulio non ci sta e trova l’ace del 12-9. Casillo fa rifiatare Aelbrecht e poco dopo firma il 14-12. Novara resta attaccata a Perugia e mette la testa avanti sul 17-18 con Mazzanti che decide di fermare la partita. Arrivano due punti consecutivi per la Bartoccini Fortinfissi, il 19-18 non va giù a coach Lavarini che chiede la sospensione. Havelkova mette a segno il 20-18, Bosetti toglie l’inerzia alle umbre ma Ortolani e la schiacciatrice ceca mettono insieme il 23-19. Smarzek va fuori giri e dà il 24-19 alle padrone di casa che chiudono 25-20 con Carcaces.

Novara scappa subito 1-5 nel quarto set e Mazzanti è obbligato a utilizzare il primo time out per parlare con le proprie ragazze. Perugia recupera due punti, ma Chirichella ristabilisce le distanze: 3-6. Le padrone di casa ricuciono fino al -1, il muro di Novara sale ancora in cattedra e la panchina umbra ferma tutto sul 10-14. Bosetti indovina due attacchi vincenti, Smarzek piazza un ace velenoso e in breve si materializza il 10-17. La Bartoccini Fortinfissi recupera due punti consecutivi con il turno in battuta di Mlinar, entrata in campo per Casillo: Lavarini chiama time out sul 16-20. Anche Tajè è una specialista al servizio e grazie a lei Novara scappa 17-23. Perugia non si arrende: Carcaces e un’infrazione delle piemontesi fissano il punteggio sul 21-23, con la panchina ospite che decide di parlarci su. Il muro di Novara alza la voce, Carcaces sbaglia la battuta che permette alla Igor Gorgonzola di chiudere 22-25.

Le parole di Giada Cecchetto, libero della Bartoccini Fortinfissi Perugia: “E’ stata una stagione molto lunga con tanti alti e bassi. Siamo cresciute molto, abbiamo fatto un gran finale di stagione e per questo c’è ancora più rammarico per l’eliminazione. Dispiace andare a casa, non vorremmo mai smettere di giocare. Non ho ancora pensato a cosa farò domani, speravo di andare a gara tre”.

Caterina Bosetti, schiacciatrice della Igor Gorgonzola Novara, premiata come mvp della partita: “Eravamo concentrate soltanto su Perugia e non sulla semifinale, abbiamo messo tutte le energie in questa partita. Abbiamo avuto un black out durante la gara, ma era importante riuscire a vincere. Le ultime settimane non sono state facili a livello mentale, sono arrivate alcune sconfitte che ci hanno privato della possibilità di vincere trofei”.


BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA – IGOR GORGONZOLA NOVARA 1-3 (22-25 14-25 25-20 22-25)

BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA: Havelkova 15, Aelbrecht 3, Ortolani 9, Carcaces 16, Koolhaas 8, Di Iulio 2, Cecchetto (L), Casillo 3, Angeloni 1, Mlinar, Agrifoglio. Non entrate: Rumori (L), Scarabottini.
Allenatore Mazzanti.

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Bosetti 14, Bonifacio 10, Smarzek 16, Daalderop 14, Chirichella 5, Hancock 4, Sansonna (L), Tajè 1, Herbots, Zanette, Napodano (L). Non entrate: Battistoni, Washington.
Allenatore Lavarini.

Arbitri: Grassia, Cesare.

Durata set: 26′, 24′, 26′, 31′; Totale: 107′.
MVP: Caterina Bosetti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*