A Natale puoi, il Perugia calcio vince a Benevento

Calcio: Serie B, ufficiale il rinvio delle giornate previste il 26 e il 29 dicembre

A Natale puoi, il Perugia calcio vince a Benevento

di Gianluca Drusian
Due a zero per il Perugia in quel di Benevento e…..tanti auguri di buon natale a tutti i tifosi biancorossi, quelli scesi in Campania e quelli attaccati,  pinoccate e vin santo a portata di mano, davanti al televisore. Con la vittoria odierna si è chiuso il girone di andata con 19 punti in bisaccia (me ne aspettavo di meno quindi, tanto di merito alla squadra ed all’allenatore), ora ci sarà un periodo di sosta fino al 14 gennaio p.v., ma il Perugia, questa è l’altra notizia importante, non occupa più l’ultimo posto della graduatoria.

Che ne sarà del futuro, a questo punto? Ottimismo o altro? A vedere le due ultime prestazioni, si può pensare che, tutto quello che va dicendo il “sergente” Castori da qualche tempo, si possa realizzare. Ovvero, il duro lavoro del mister, i suoi duri metodi di allenamento e la sua mentalità avrebbero avuto del tempo perché si potessero realizzare e, questo tempo trascorso, è stato necessario perché chi doveva capire lo incamerasse bene a mente. Anche noi tifosi e commentatori abbiamo dovuto far passare del tempo.

Dopo la sconfitta di Terni tutti, guai a chi dice il contrario (perché qualcuno ci sarà di sicuro che farà il fenomeno e dirà: “io il mister l’ho sempre sostenuto e difeso, anche la squadra l’ho sempre stimata!) ripeto tutti abbiamo pensato che Castori non fosse l’uomo giusto al posto giusto e con la squadra giusta!!! (metto tre punti esclamativi ma potrei anche abbondare!!!!!!). Qualcuno ha detto e paragonato anche Castori alla squadra ed alla tipologia di gioco dell’altrettanto criticato Bisoli. Qualcun altro (anche lo scrivente) è arrivato a dire che la squadra fosse “scarsa”.

Tutto sbagliato? Finalmente sembra di sì e chi entra in campo sembra aver cambiato marcia. Ma, prima di parlare della partita, vorrei comunque esprimere un’altra sensazione avvertita nel sentire commenti e dichiarazioni del fine partita: dopo questa importante vittoria, mi è sembrato quasi (anzi ne sono sicuro) che dal presidente all’allenatore ma anche ai giocatori, adesso che le cose sembrano andare come devono, tutti si debbano togliere dei sassolini dalle scarpe.

RAGAZZI, STATE CALMI TUTTI, se qualche sassolino se lo devono togliere SIAMO NOI TIFOSI che siamo stati costretti a vedere squadre vincere al Curi e vedere il non calcio ovunque!!! Ancora siamo penultimi, quindi, ancora testa bassa e PEDALAREEEEEE!

Alla fine, se il risultato coinciderà con quello che vogliamo noi, potremo fare un bilancio su chi avrà di più o di meno da sfogare le proprie amarezze ed insoddisfazioni! Tornando al campo, Castori cambia anche oggi qualche interprete. Gioca Rosi al posto di Curado e Di serio in avanti vicino ad Olivieri. Dietro le punte gioca ancora Luperini e non Kouan e a sinistra c’è di nuovo ‘mundial’ Lisi.

Nel Benevento Cannavaro, nel suo albero di Natale fa rientrare Viviani e Veseli mentre davanti gioca Forte con dietro La Gumina e Tello. Ma sul campo gioca solo una squadra. Sarò esagerato? Non credo perchè quanto a pressione sull’avversario ed incisività nel momento di proprio possesso palla, il Perugia è stato nettamente superiore. Nel primo tempo i Grifoni hanno creato almeno tre palle goal, con Dell’Orco all’inizio, Casasola e Lisi poi.

Anche Gori ci ha messo del suo deviando sul palo un tiro pericoloso beneventano ma, alla fine dei primi 45 minuti di gioco arriva il meritato goal del ‘mundial’ Lisi. Su un cros di Casasola, l’esterno sinistro biancorosso prova ancora il tiro che, anche se non  bellissimo come quello effettuato contro il Venezia, diventa altrettanto efficace.

Lisi sembra essere diventato il nuovo acquisto di mercato del Perugia!! Ci fermeremo qui o interverremo comunque nel mercato di gennaio? Inizia il secondo tempo ma il copione sembra non cambiare. Rientra in campo anche Angella il quale prova per due volte la rete di testa in area avversaria.

La Gumina a sua volta tenta di realizzare per il Benevento ma Gori, tra i pali, sembra ormai essere sempre pronto a rispondere colpo su colpo. Il Gori dell’inizio di stagione sembra adesso un lontano ricordo, un bruttissimo lontano ricordo. Entra Paz e Melchiorri ed anche kouan. Le occasioni per il Perugia con Olivieri un paio di volte su ripartenza e Melchiorri poi che non si traducono in rete lasciano aperta la gara che viene chiusa all’ 83 da Luperini su assist di Melchiorri. Kouan potrebbe fare il terzo goal ma lo fallisce e la gara così, sul due a zero, si chiude. Per lo scrivente, mi sbilancio, migliore in campo? Santoro!!! FORZA PERUGIA!!

BENEVENTO (4-3-1-2): Paleari; Veseli, Glik, Capellini, Masciangelo; Improta, Viviani, Acampora; Tello; Forte, La Gumina. A disp. Manfredini, Pastina, Leverbe, Foulon, El Kaouakibi, Schiattarella, Thiam Pape, Karic, Koutsoupias, Ciano, Farias, Nwankwo. All. Cannavaro

PERUGIA (3-4-1-2): Gori; Sgarbi, Dell’Orco, Rosi; Casasola, Santoro, Bartolomei, Lisi; Luperini; Di Serio, Olivieri. A disp. Furlan, Abibi, Angella, Vulikic, Baldi Leon, Righetti, Paz, Iannoni, Kouan, Strizzolo, Melchiorri. All. Castori

RETI: 46′ Lisi, 83′ Luperini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*