Tracciamento dei contatti covid Ast, le Usb non firmano accordo tag

 
Chiama o scrivi in redazione


Tracciamento dei contatti covid Ast, Usb non firmano accordo tag
ph Roberto Cavaliere

Tracciamento dei contatti covid Ast, le Usb non firmano accordo tag

La RSU USB non ha inteso firmare, insieme alle altre RSU di AST, l’ipotesi di accordo sul tag per il tracciamento dei contatti, perché non sussistono piene garanzie per il rispetto della privacy dei lavoratori.

Infatti, in un’audizione del 13 maggio scorso presso la Commissione n. 11 del Senato, il Presidente del garante per la protezione dei dati personali è intervenuto ricordando proprio che, in una fase in cui le aziende mettono in campo azioni contro l’estendersi del virus, si tende a lasciare sul campo diritti e libertà personali dei lavoratori. Infatti la protezione dei dati personali dei lavoratori assume, in questo contesto, una funzione significativa dato che i lavoratori rappresentano una parte vulnerabile rispetto a una posizione più forte, quella aziendale, in grado di condizionare anche la loro volontà.

Per questo il Presidente ha ribadito la natura esclusivamente volontaria dell’adesione al sistema di tracciamento dei contatti oltre, in caso di rifiuto da parte del lavoratore, alla necessità non subire alcuna conseguenza pregiudizievole.

  • Invece AST sta facendo tutto il contrario! Pretende l’obbligatorietà dell’utilizzo cercando di farlo passare come dpi!

Questo TAG non può essere considerato un dpi, perché non protegge la salute e l’incolumità dei lavoratori, serve solo ad esporre i lavoratori a provvedimenti disciplinari!

Ci risulta poi incomprensibile come, a fronte di un utilizzo del tag da parte dei lavoratori, la gestione delle eventuali emergenze non preveda, in caso di positività, lo screening tramite tampone ma si faccia riferimento solo alle quarantene prescritte dal protocollo ASL.

Siamo ben consci del rischio sanitario ancora in corso, e per questo chiediamo una gestione dell’emergenza basata innanzitutto sullo screening di tutti i lavoratori di AST e ditte terze, come da mesi chiediamo con forza. Non chiediamo controllo, chiediamo sicurezza.

Come USB metteremo in campo tutte le azioni sindacali e legali in difesa dei lavoratori, intanto invitiamo i lavoratori e le lavoratrici nella fase di consegna di ACCETTARE CON RISERVA  e pretendere una copia del modulo.

RAB AST USB

FEDERAZIONE LAVORO PRIVATO USB TERNI   

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*